Una lunga distesa d'asfalto si trasforma in un parco urbano. Un sogno ambientalista? Non proprio, basta un po' di volontà e le decisioni giuste per trasformare una strada in uno spazio verde. Il progetto ha preso vita in Germania dove le autostrade, ammirate in tutto il mondo per l'efficienza e la manutenzione, non sono certo lo spettacolo ideale da avere fuori dalla porta di casa. Ne sanno qualcosa gli abitanti di Amburgo che da oltre trent'anni si ritrovano la città divisa in due dall'autostrada che collega la Germania con la Scandinavia: un'arteria di comunicazione a sei corsie percorsa ogni giorno da oltre 150mila veicoli sempre in costante aumento. Quella che si potrebbe definire un mostro, però, ad Amburgo si è trasformata in una possibilità. Il municipio della città, infatti, ha dato inizio ai lavori per coprire il tratto urbano dell'autostrada. Dove oggi sfrecciano le autovetture, entro il 2022 ci sarà un enorme parco urbano. La copertura porterà in pieno centro cittadino oltre 60 ettari di verde con sentieri, piste ciclabili e boschi. Gli effetti saranno notevoli: abbattimento delle polveri sottili e nuove linee di comunicazione che faciliteranno gli spostamenti. Inoltre le zone che oggi si affacciano sull'autostrada saranno rivalutate con la costruzione di oltre 2000 nuovi appartamenti.

La copertura della grande arteria è solo il primo passo per Amburgo. La città al motto “Understanding climate change – reducing climate change – master the effects of climate change“, ha deciso di puntare in alto: entro il 2034 si lascerà alle spalle le automobili grazie alla realizzazione di un “green network” fatto di piste ciclabili e pedonali che arriveranno a coprire il 40 per cento della superficie cittadina. Amburgo sogna, in verde.