Car Sharing a Parigi

Automobili e inquinamento: come risolvere il problema.

Nonostante tutte queste comodità, è inevitabile che il numero di automobili in una città così densamente popolata sia elevatissimo e che l’incubo inquinamento sia sopra la testa di tutti, ad iniziare dal sindaco Anne Hidalgo, in prima linea, dall’inizio del mandato, per rendere la città green e ridurre le emissioni di co2.

Già da tempo nella città è infatti diffuso il fenomeno del car sharing grazie ad Autolib’.

Autolib fornisce un servizio di noleggio di auto elettriche al 100% e permette di viaggiare, con 3000 veicoli su 1200 stazioni, in modo ecologico nella regione dell’Ile de France. Per usufruirne sono disponibili diverse tipologie di abbonamento, dalla formula annuale a quella giornaliera. I costi variano a seconda delle esigenze, per l’abbonamento annuale infatti sono previsti 120 € a cui vanno aggiunti i 5,5 € per ogni mezz’ora di utilizzo dell’auto. Per l’abbonamento mensile il costo è di 25 € a cui vanno aggiunti i 6,5 € per ogni mezz’ora di locazione, e il costo dell’abbonamento giornaliero è di 10 € più 7 € per ogni mezz’ora di utilizzo del mezzo. Questi abbonamenti non sono cedibili, come lo è invece l’abbonamento forfait partagé 8H, che prevede l’utilizzo per 2 mesi a 100 € per 8 ore di uso condiviso.

Le stazioni Autolib sono disseminate su tutto il territorio capitolino (e in altri 46 paesi limitrofi) ed è possibile individuarle registrandosi al sito e inserendo di volta in volta la destinazione di interesse.

Molto più recente è invece Wheeliz, un servizio simile ma senza barriere, ideato da Charlotte de Vilmorin, una ventiquattrenne che ha avviato una piattaforma di noleggio auto pensata appositamente per chi ha difficoltà motorie e necessita di automobili adeguatamente attrezzate. Questo progetto inizia ad essere una realtà ben salda e vanta circa 120 veicoli e più di 1000 iscritti.

Registrati Gratis su Ecosost e scopri i punti di Car Sharing più vicini!


 

Company Near You