Una vita plastic free: come fare?

Non acquistate cibo confezionato con plastica monouso, piuttosto preferite le confezioni di carta, o cibo sfuso. Per esempio, nell’acquisto dello yogurt, preferite quello nei contenitori di vetro o in quelli formato famiglia.

Per quanto riguarda posate, piatti e bicchieri proteggete gli oceani evitando gli usa e getta. Spesso sono difficili da riciclare e sono i maggiori responsabili dell’inquinamento. Esistono numerose alternative, più o meno creative, per sostituirli in modo ecologico.

Preferite il cibo fatto in casa, le verdure di stagione e i succhi di frutta preparati da voi, piuttosto che quelli venduti nei brick o nelle confezioni in PET. Anche l’acqua minerale può essere preparata e imbottigliata in casa.

Dopo questi grandi passi, una volta superato il primo scoglio dell’abituarsi ad una vita senza plastica, potete passare ai dettagli, che fanno davvero la differenza. Ad esempio spazzolini e rasoi, da preferire con testine intercambiabili per evitare di gettarli via dopo poco tempo. Per l’abbigliamento evitate i tessuti sintetici, che rilasciano plastica durante i lavaggi.

Infine non usate cannucce di plastica, le quali da sole richiedono più di 500 anni per essere smaltite.

Gesti semplici, abitudini da acquisire con il tempo, per una vita migliore sia per voi e per la vostra salute, sia per l’ambiente che vi circonda.

Iscriviti gratis ad Ecosost e scopri come vivere in modo ecosostenibile!

Company Near You