Livello EcoSost: 0.0/5Livello EcoSost: 0.0/5Livello EcoSost: 0.0/5Livello EcoSost: 0.0/5Livello EcoSost: 0.0/5

Ottin Elio

Mangiare > EcoVini
ecovini
Segui

Conferma le EcoCompetenze Conferma le EcoCompetenze
0

0
Raccolta differenziata
Skill unconfirmed
0
Prodotti artigianali
Skill unconfirmed
0
Servizi sostenibili
Skill unconfirmed
0
Iniziative Social
Skill unconfirmed
0
Packaging sostenibile
Skill unconfirmed
0
Prodotti biologici
Skill unconfirmed
0
Equo-solidale
Skill unconfirmed
0
Prodotti riciclabili
Skill unconfirmed
0
Illuminazione LED
Skill unconfirmed
0
Prodotti locali (Km 0)
Skill unconfirmed
0
Fornitori sostenibili
Skill unconfirmed
0
Prodotti Bio-degradabili
Skill unconfirmed
0
Carta Riciclata
Skill unconfirmed
0
Macchinari a basso impatto
Skill unconfirmed
0
Salvaguardia del territorio
Skill unconfirmed
0
Filiera corta
Skill unconfirmed

Condividi la tua opinione su quest'EcoAzienda

L'azienda Ottin nasce da una passione. La passione di un giovane agricoltore per il vino e per la sua terra. Una passione che viene da lontano, ereditata dalla famiglia, viticoltori di montagna da generazioni. Conoscenze e savoir faire secolari che Elio Ottin ha saputo mettere a frutto creando la sua azienda agricola agli inizi degli anni Novanta, dopo gli studi all'Institut Agricole Régional e all'Istituto Agrario di Verzuolo. Tecnico agrario presso l'Assessorato all'Agricoltura della Regione Autonoma Valle d'Aosta, alla fine degli anni Novanta lascia il pubblico impiego per dedicarsi interamente alla sua passione e alla sua azienda. Nel 2007 una nuova sfida: decide di vinificare in proprio le uve sino ad allora conferite ad una cooperativa locale. Nascono così i vini Ottin. Vini di grande personalità, prodotti in gran parte da vitigni autoctoni, coltivati in territori naturalmente vocati alla viticoltura, dove la vite prospera con equilibrio, secondo tecniche di produzione rispettose dell'ambiente e degli equilibri vegeto-produttivi. I vitigni coltivati sono il Pinot Noir, il Torrette Superieur e il Fumin per i rossi, la Petite Arvine per i bianchi. Un'azienda giovane ma già affermata. Il Vallée d'Aoste DOC Petite arvine 2008 di Ottin è stato premiato con la menzione d'onore al concorso vini di montagna 2009 del CERVIM e ha ottenuto quattro bottiglie (vino di alto livello) nella guida de L'espresso "I vini d'Italia 2010". Per quanto riguarda i rossi, la guida de L'espresso considera il Vallée d'Aoste Torrette superiore 2007 Ottin il miglior torrette prodotto in Valle d'Aosta attribuendogli quattro bottiglie e un punteggio di 16.5/20.

Non sono presenti certificazioni