Le radiazioni non centrano niente, le cause che hanno fatto spuntare due teste a questa salamandra sono ancora sconosciute. Un esemplare unico, nato in un laboratorio dell’Università di Haifa, in Israele, diretto da Leon Blaustein, il ricercatore che ha deciso di dare un nome ad ogni capo: Arne e Sebastian, in onore di due scienziati tedeschi che collaborano con lui.

La madre che ha partorito questo girino è stata raccolta in un luogo chiamato Kaukab Springs, nelle montagne della Galilea, per condurre degli studi sullo status di questo animale dichiarato a rischio estinzione.

Entrambe le teste si muovono ma finora soltanto una delle due riesce a nutrirsi, alimentando così i dubbi sulle sue possibilità di sopravvivenza.

Trovare la causa di questa deformità è difficile, ha riferito Blaunstein, se non impossibile. Questi anfibi sono sensibili ai cambiamenti climatici e ambientali ed il sito dove è stata raccolta la madre è uno dei più inquinati d’Israele, ma questi elementi da soli non riescono a provare praticamente nulla.