La maggior parte delle creature più strane della terra vivono nelle aree più oscure e profonde del mare, una di queste è senza ombra di dubbio il tenerissimo “Black Sea Devil Anglerfish”.

Un pesce che, prima di qualche giorno fa, non era mai stato osservato nel suo habitat naturale.

A riuscire nell’ardua impresa sono stati i ricercatori del Monterey Bay Aquarium Research Institute della California che, grazie ad un sottomarino robotico radiocomandato, sono arrivati a 1900 piedi di profondità per riprendere un esemplare femminile.

Quello che caratterizza particolarmente questo predatore è un appendice vermiforme sulla testa che emette una particolare luce in grado di attrarre le prede fra i suoi trentadue denti.

Vi lasciamo alla visione del video!