Progettare una bicicletta può essere meno semplice di quanto si pensi. Spazi e terreni differenti possono richiedere diverse caratteristiche del mezzo. Se si parla di muoversi in città le esigenze del ciclista sono completamente rispetto allo sport, o al fuoristrada.

Per questo lo studio di design Pensa! di New York ha iniziato a progettare biciclette che fossero compatibili con gli spazi urbani e aiutassero a promuovere la mobilità sostenibile.

«Vi è mai capitato di portare una bici su per delle scale strette fino al quinto piano? Quartieri densamente abitati, appartamenti condivisi con coinquilini, scarsità di parcheggi, strade intasate e marciapiedi affollati hanno tutti un'influenza sul tipo di bicicletta che usiamo». Afferma Mark Prommel responsabile del design di Pensa!.

Prommel spiega che «parole come "efficienza" e "compattezza" sono alla base dei nostri progetti. Allo stesso tempo sappiamo che le soluzioni che troviamo devono consentire ai ciclisti di poter trasportare le loro cose e la quantità di queste cose può variare enormemente». 

Oltre a progettare biciclette Pensa! si occupa di design ecostenibile, tra i suoi progetti c'è "Street charge" una colonnina alimentata dall'energia solare per ricaricare, cellulari, tablet e computer che è stata prodotta insieme a Goal Zero, una società che si occupa di energie rinnovabili, e la compagnia telefonica statunitense AT&T.

Guarda il video.

 

 

Oregon Manifest - The Bike Design Project from PENSA! on Vimeo.