Conoscete Jane Perkins? E’ l’artista inglese capace di strabiliarci con i suoi quadri, realizzati con piccoli oggetti di recupero.  
Spille, giocattoli di plastica, monete, conchiglie danno vita a incantevoli opere d’arte, in cui il cromatismo non è dato da nessun colore aggiunto, ma dagli oggetti stessi.
Si tratta di lavori che devono essere visti su due livelli: da lontano per vederli nell’interezza e da vicino per identificare i materiali usati. 
Jane Perkins non nasce artista: ha lavorato come infermiera a Londra per 17 anni ma poi si è messa in gioco, riuscendo a conseguire il diploma in Textiles nel 2006. Ha iniziato realizzando spille, poi, nel 2008, l’idea dei quadri, realizzando un ritratto della Regina. Da lì è stato un susseguirsi di rifacimenti di quadri noti e di omaggi a personaggi famosi.