Benvenuti nella rubrica di Yourec dedicata alla mobilità sostenibile! Siamo ai nastri di partenza con i motori caldi, ma prima di iniziare il percorso è opportuno presentarsi. Piacere, mi chiamo Beatrice, sono una milanese doc trasferita nella verde Brianza. Scrivo per lavoro e per passione e amo tutto quello che mi permette di esprimermi a livello creativo.

Nutro un amore profondo per la mia città che dalla mobilità sostenibile è stata cambiata profondamente negli ultimi anni. Vivere in prima persona tali mutamenti mi ha permesso di capire che questo settore è tutto tranne che un ambito ostico e lontano dalle nostre vite. La mobilità green può essere anche divertente, proprio perché è un esempio di come la creatività e la fantasia siano funzionali per trovare delle applicazioni pratiche utili a risolvere problemi di tutti i giorni, senza dimenticare il rispetto dell'ambiente. 

Sì, l'aspetto tecnico c'è ed è giusto che sia così, ma per apprezzare in pieno tutto quello che sta succedendo nelle strade delle nostre città è bene anche guardare il lato creativo, lasciando spazio alla magia dell'ingegno umano. Le frontiere della mobilità sostenibile sono davvero sorprendenti! Pensate che in Spagna, per la precisione nella caliente Barcellona, un gruppo di ricercatori della locale Università Autonoma ha da poco messo a punto un software finalizzato ad aiutare i politici a migliorare le infrastrutture in modo da assicurare un incremento dell'utilizzo della bicicletta. Il simulatore in questione è davvero particolare, in quanto non tiene conto solamente dei vantaggi che possono derivare dalle migliorie tecniche a strade e stazioni di noleggio, ma considera anche la motivazione degli utenti, che possono essere più spinti ad andare in bicicletta se lo vedono fare da persone a loro vicine. Grazie a questi dati, risulta possibile ottimizzare le spese comunali in mobilità sostenibile, facendo in modo che siano mirate e utili.

Immaginate quanti dettagli tecnici apparentemente insignificanti possono influenzare in maniera negativa o positiva l'utilizzo di un mezzo come la bicicletta, e di conseguenza la mobilità sostennibile. Siete ancora convinti che sia un ambito fatto solo di tecnicismi avveniristici? Pensate ancora che sia qualcosa di lontano dalle nostre esistenze, un processo che ci riguarda unicamente quando escono dalle fabbriche veicoli di ultima generazione? Forse è il caso che rivediate i vostri punti di vista! La mia rubrica nasce e vuole crescere proprio con questo obiettivo! Vi aspetto settimana prossima, con il sorriso e con tanta voglia di muoversi green!