Il parco diverimenti Tivoli di Copenaghen, una delle principali attrazioni danesi, è sicuramente un parco “green” ed ecosostenibile.
L’elettricità utilizzata dal parco, infatti, proviene da fonti rinnovabili.

I Giardini di Tivoli (o semplicemente Tivoli), aperto nel 1843, è uno dei più antichi parchi di divertimento e sorge all'interno di una grande oasi verde all'interno del centro cittadino, rispettando l'ecosistema del giardino circostante.

Il parco si è impegnato a utilizzare l’energia rinnovabile per le proprie luci e attrazioni, al fine di limitare al massimo l’impatto negativo sull’ambiente e di aumentare il risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare: energia solare e aziende di risparmio energetico

L’energia pulita proviene da tre fonti:

Energia eolica
L’energia del vento viene catturata e trasformata in elettricità, grazie all’impianto di pale eoliche di Advedøre

Energia solare
Grazie a pannelli solari, il parco cattura l’energia solare e la converte in elettricità

Energia creata autonomamente da un’attrazione
Un’attrazione del parco è capace di produrre energia elettrica che viene reindirizzata all’attrazione stessa o alla rete di Copenaghen.

Oltre a questo, la quasi totalità dei rifiuti provenienti dal parco viene riciclata.

Tutto questo fa di Tivoli un vero e proprio modello di ecosostenibilità e un incentivo a visitare il parco.

Fonte
http://kasperbek.dk/