Si trova in Svezia e si chiama “Naturhus” (Nature House), la casa-natura che si scalda da sola.

Questa casa è stata progettata, su richiesta di una coppia di coniugi, dall’architetto Bengt Warne, con l’intento di ridurre le emissioni nocive e gli alti costi del riscaldamento.

L’architetto pensò a una casa in grado di sfruttare i raggi solari per riscaldarsi e il risultato è un’abitazione che consente un'autonomia termica tale da potersi riscaldare grazie alla presenza di pannelli di vetro spessi solo 4 millimetri che fungono appunto da serra per la casa.

Ti potrebbe interessare: ricerca aziende Energia solare nella tua zona.

I pannelli trasparenti, infatti, trattengono i raggi solari e riescono in poche ore a riscaldare la casa in modo autonomo, senza dover ricorrere a termosifoni o stufe, permettendo di godere di una temperatura mite e costante anche nel clima rigido della Svezia.

Proprio grazie alle temperature garantite da tale serra, i coniugi possono inoltre coltivare in autonomia frutta e verdura.

La serra è costata 84.000$ e sicuramente rappresenta un investimento alternativo per tagliare il costo delle bollette nei freddi Paesi nordici.