Come ogni anno, ci si pone la stessa domanda: “Cosa posso regalare a Natale?”

Spesso si aspetta l’ultimo momento e ci si affretta nei grossi centri commerciali, rischiando di non trovare ciò che cerchiamo e di spendere più di ciò che avevamo previsto, con il risultato di stressarsi anziché godersi il periodo natalizio.

Una soluzione di cui ci dimentichiamo è di donare regali che fanno bene anche ad altre persone, regali equosolidali, di cui troviamo una vasta scelta oggi, sia nei negozi che online.

Cosa sono i regali equosolidali e quali possono essere alcuni spunti?

Sono doni ecologici ed etici, creati nel rispetto dell’ambiente, degli animali e dell’uomo. Sono prodotti che permettono di ricavare fondi che verranno destinati a progetti in aiuto di bambini, donne e uomini nel sud del mondo, come istruzione, corsi, miglioramento delle condizioni di vita, azioni per prevenire malattie provocate da malnutrizione e acqua non potabile, programmi contro la violenza, lotta alla desertificazione e molti altri ancora.

Per un acquisto equosolidale possiamo scegliere tra prodotti di artigianato dal mondo, come  Africa o Sud America, o realtà locali come prodotti realizzati a mano dai detenuti di alcune carceri o da ospiti di alcune comunità. Esempi sono: prodotti alimentari, bomboniere, borse, orecchini e collane, cosmetici, statuine del presepe, sculture.

Ti potrebbe interessare: acquisti verdi per la persona nella tua città

Un’altra idea è regalare un libro che tratta di temi equosolidali, come consumo critico, green economy, vita sostenibile, sviluppo, cooperazione.

Possiamo invece scegliere di destinare i soldi del regalo in beneficenza. Ci sono moltissime associazioni e Onlus che offrono in cambio di un contributo un messaggio di auguri o un regalino simbolico.

Infine, il Web è pieno di spunti per creare piccoli doni d’effetto ed economici self-made, direttamente a casa, come dolcetti, candele, lampade, portachiavi, decorazioni. In questo modo potrete donare qualcosa di unico da voi creato con materiali per lo più riciclati, rispettando l’ambiente e conservando il senso del dono natalizio.