Accendere il camino d’inverno è una pratica molto rilassante e che permette di riscaldare la casa in modo veloce. Purtroppo i gas emessi dalla combustione della legna nel camino contribuiscono all’inquinamento ambientale e non vanno sottovalutati.

Come ridurre quindi l’impatto ambientale e qual è il modo migliore per accendere il fuoco?
Il metodo consigliato per accendere camino e stufe a legna, per limitare le emissioni nocive, è dall’alto verso il basso, facendo in modo che bruci propagandosi dalla cima verso la base del focolare. Questo fa sì che il camino smetta di generare fumo in pochi minuti, dato che i gas generati passano attraverso la fiamma calda e bruciano quasi completamente.

Potrebbe interessarti: ricerca aziende nel turismo sostenibile  

Come si accende il fuoco con questo metodo? Si prepara il cosiddetto 'modulo d'accensione' (4 ciocchetti d'abete e un accendi-fuoco, per esempio trucioli di legno impregnati di cera) e lo si colloca in cima alla legna, precedentemente accatastata a strati incrociati nel camino. Con questo nuovo metodo, la combustione sarà più lenta e controllata, con il risultato di ridurre notevolmente le emissioni nocive indesiderate disperse in casa e nell’ambiente.

(metodo divulgato nel 2009 dall'Ufficio di protezione dell'ambiente del Canton Zugo in Svizzera, fonte tvsvizzera.it)