Oggi vi propongo una ricetta per quelle cene dell’ultimo minuto. L’arte di arrangiarsi con gli ingredienti che si hanno a casa ma con risultati da leccarsi i baffi!

Ho aperto il frigo e ho trovato scarola pomodorini…ma come li abbino?

Allora ho pensato di preparare uno strudel salato un po’ particolare.

La pasta sfoglia bio non è facile da trovare, perciò mi metto all’opera e la faccio io, dandogli anche un colore aranciato aggiungendo della curcuma all’impasto.

Che strudel salato sia, allora! Servito con un contorno di insalata con aggiunta di semi.

La Curcuma è anche nota col nome di Zafferano delle Indie,  viene impiegata nella medicina tradizionale indiana e in quella cinese come antinfiammatorio e come disintossicante dell'organismo, in particolare del fegato. Inoltre ha proprietà antiossidanti che sono in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo, oltre naturalmente a rallentare l'invecchiamento del nostro patrimonio cellulare.

La curcuma viene venduta in polvere e può essere conservata dentro a un vaso di vetro sigillato, meglio se non trasparente così da non far filtrare la luce che danneggerebbe le proprietà della "preziosa" polvere.

 

Ingredienti per la pasta strudel

500gr di farina tipo 0 Bio

2 cucchiaini di curcuma

Acqua tiepida q.b.

Sale

 

Ingredienti per il ripieno:

2 piante di scarola

4 spicchi di aglio

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

500 gr di pomodorini

Un formaggio bio a pasta filata (tipo fontina)

Miscela di semi vari bio da aggiungere all’insalata

Aceto balsamico

Sale

Preparazione della pasta

Prendete dell’acqua tiepida.

Mescolate il sale con la farina. In una tazza sciogliamo la curcuma in un pochino di acqua tiepida e aggiungiamola poco per volta alla farina, insieme all’altra acqua, mescolando con un cucchiaio, finché l’impasto non si sfalda. Attenzione a non aggiungere troppa acqua altrimenti avrete un impasto che non si compatta e dovrete aggiungere altra farina. Per capire la consistenza giusta, l'impasto non deve essere appiccicoso alle mani ma molto liscio e compatto. Avvolgete l’impasto nella pellicola e tenete al fresco per un’ora.

 

Preparazione del ripieno

Mettiamo in una casseruola, olio aglio e scarola lavata e spezzettata; facciamo cuocere per 5minuti e aggiungiamo sale e pomodorini tagliati in 4 parti, lasciando cuocere per altri 5/10 minuti.

La scarola è molto tenera quindi non richiede un  tempo di cottura elevato, giusto il tempo per farla appassire un po’ e far cuocere i pomodorini.

Stendiamo la pasta strudel in una sfoglia molto sottile, mettiamo al centro il ripieno,  mettiamoci sopra il formaggio, richiudiamo con la pasta strudel e via in forno a 180° per 50 minuti/ 1h.

I tempi di cottura variano a seconda del vostro forno.

Lasciate da parte un po’ di scarola e qualche pomodorino per poter fare un’insalata da contorno.

Quindi condite la scarola, i pomodorini, e il mix di semi (che va fatto un attimo tostare in padella senza olio) con olio, sale e aceto balsamico e utilizzatela da accompagnamento allo strudel.

Allora che ne dite? Aspetto vostri pareri… buona cena amici!