La plastica? Trasformiamola in un'isola. La bizzarra idea, almeno a parole, arriva dall'Olanda e prevede di ampliare le aree verdi cittadine attraverso la costruzione di isole galleggianti realizzate grazie al recupero dei rifiuti in plastica. Il progetto pilota, dal nome simbolico di Recycled Park, ha preso vita a Rotterdam grazie alla collaborazione tra WHIM Architecture società specializzata in edifici ecosostenibili, il municipio cittadino e l'Università di Wageningen e prevede la costruzione di blocchi esagonali in materiale plastico in grado di galleggiare. Ognuno di questi è realizzato attraverso il riciclo delle bottiglie e dei rifiuti plastici recuperati nelle acque del fiume Nieuve Maas che attraversa la città olandese.

Il progetto che ha iniziato a prendere forma nella città olandese, tra i più grandi porti commerciali d'Europa, si pone l'obiettivo di sviluppare un sistema sostenibile per il recupero dei rifiuti fluviali ed evitare l'inquinamento del Mare del Nord attraverso l'utilizzo di un Plastic Visser, in olandese pescatore di plastica. La struttura è una sorta di piccola diga ad imbuto, adattabile ad ogni percorso fluviale ed in grado di raccogliere autonomamente i rifiuti trasportati dalla corrente.

Dopo un'accurata selezione gli oggetti recuperati verranno sminuzzati e compattati in blocchi esagonali in grado di adattarsi ad ogni esigenza e di galleggiare anche in pochi metri d'acqua. I cassoni sulla superficie potranno ospitare forme vegetali anche ad alto fusto come alberi o siepi oppure trasformarsi in percorsi pedonali e possono essere modulati anche in altezza in modo da creare piccoli dislivelli e adattarsi alle sponde del fiume. I blocchi, inoltre, sono progettati in modo tale da poter offrire nuova vita anche sotto il pelo dell'acqua. La parte inferiore, infatti, avrà una finitura ruvida in modo da offrire alle piante marine abbastanza superficie per crescere e donare alla fauna ittica l'habitat ideale per deporre le uova. In questo modo la città di Rotterdam potrà sviluppare nuove aree verdi a misura d'uomo e integrate con il suo sistema fluviale offrendo un contributo concreto alla riduzione dell'inquinamento degli Oceani.