Ben trovati amici,

 

vi state preparando per Pasqua e Pasquetta?

Siete già alle prese con la spesa e la scelta del menù?

Io sì e sto sfogliando il mio ricettario mentale per trovare qualche idea nuova…poi vi dirò cosa ho scelto!

 

Spero che attendevate questo nostro appuntamento per avere delle idee in più.

Non preparerò uova di cioccolato né le classiche colombe ma qualcosa di veloce e alternativo.

Vi darò due ricette. Una salata ed una dolce.

Quella salata è una torta rustica che vi consiglio di preparare per pasquetta da portare a casa di amici o per la vostra gita fuori, nei prati o al mare ed è la Torta rustica di scarola.

Quella dolce invece fa parte della mia tradizione familiare. Dovete sapere infatti che casa mia sotto le festività diventa un piccolo laboratorio culinario dei piatti tradizionali abruzzesi, di dove sono originari i miei genitori.

Vi sto svelando una ricetta “preziosissima” che non vi farà affatto rimpiangere i classici dolci pasquali, ed è un pizza di pasqua con cioccolato, a lievitazione rapida.

 

Iniziamo con la TORTA RUSTICA DI SCAROLA

 

INGREDIENTI:

Per la pasta:

400 gr di farina tipo 2 bio

20 gr di lievito di birra

50 gr di olio extravergine di oliva

Un pizzico di sale

Un pochino di acqua tiepida per impastare

 

Per il ripieno:

2kg di scarola

2 spicchi di aglio

50 gr di olive nere denocciolate

20 gr di capperi

50 gr di pinoli

100 gr di pomodorini

2 acciughe sotto sale

Olio extravergine di oliva

 

Per la pasta: impastiamo per bene tutti gli ingredienti, rivestiamo il panetto ottenuto con un panno e lasciamolo riposare in un luogo asciutto (non in frigo) per 30 minuti.

Nel frattempo laviamo la scarola e stufiamola con olio. Una volta ammorbidita scoliamola bene. In un'altra padella soffriggiamo l’aglio in un filo di olio, poi togliamolo e aggiungiamo  le olive, i capperi, i pinoli, i pomodorini tagliati a metà e le acciughe. Amalgamiamo bene e poi uniamo al tutto la scarola che prima e facciamo rosolare il tutto per 10 minuti circa.

 

Stendiamo la pasta in due sfoglie: con una rivestiamo il fondo di una teglia, poi versiamo il composto di scarola, poi chiudiamo con la seconda sfoglia. Sigilliamo i bordi e spennelliamo con l’olio.

Cuociamo in forno per 45 minuti a 190°.

PIZZA DI PASQUA AL CIOCCOLATO

Ingredienti:

4 uova

750 gr di zucchero

1 bicchiere di olio di semi bio

1 bicchiere di vino bianco

1 bicchiere di latte di soia

½ bicchiere di sambuca

200 gr di cioccolato fondente tritato

3 bustine di lievito bio (ogni bustina sono 21 gr, regolatevi se quello che comprate è diverso di peso)

Aroma vanillina

Aroma la rum

Aroma all’anice

1,2 kg di farina bio tipo 2

 

Procedimento:

Vi dico subito che l’impasto è molto voluminoso, quindi se non avete la planetaria e usate le fruste elettriche prendere un recipiente molto molto grande.

Sbattiamo le uova fino a farle diventare spumose, aggiungiamo un po’ alla volta lo zucchero e sbattiamo fin quando non si è sciolto completamente. Aggiungiamo l’olio continuando a sbattere con le fruste o il vostro robot da cucina, mettiamo ora tutti i liquidi: latte, vino, sambuca, e tutti gli aromi: rum, anice, vanillina. Continuiamo a sbattere fino a far amalgamare bene il tutto. Ora aggiungiamo il cioccolato tritato e pian piano la farina setacciata con il lievito. Vi suggerisco di aggiungere metà dose di farina con l’aiuto delle fuste o altro e poi il resto della farina aggiungiamolo a mano sempre con l’aiuto di una spatola. Questo perché ad un certo punto l’impasto inizierà a essere un po’ più duro.

L’impasto deve avere una consistenza abbastanza soda, che dovrete fare un po’ di fatica per continuare a girare con la spatola.

Mettete l’impasto negli stampi e infornate per 1 ora circa a 180°

Con questa dose a me sono venute due pizze in stampi di 23 cm di diametro. A voi la scelta se farne tre piccoline oppure una soltanto molto grande.

Mi raccomando il forno per chi ha un elettrodomestico moderno deve essere posizionato su statico, senza ventilazione interna.

Per capire se sono pronte, si controlla prima di tutto il colore esterno che deve essere marroncino e poi si fa la prova stecchino. Infilate uno stecchino nella torta se esce asciutto potete spengere e lasciate in forno spento 5 minuti prima di estrarla.

E con queste due ricette vi auguro una buonissima e golosissima pasqua e pasquetta.

“Che sia un giorno di sole non tanto fuori ma dentro di voi, che i sorrisi siano fonte di luce e di energia durevole. Buona Pasqua e pasquetta e buon pic nic!”