La mobilità sostenibile prende sempre più piede in ambito urbano: a dimostrarlo è una recente ricerca dell’Istituto Piepoli per Anci, che ha portato in evidenza come i mezzi pubblici siano scelti dal 41% degli utenti per muoversi in città e preferiti all’auto personale.

Gli italiani hanno dei desideri precisi in ambito di mobilità sostenibile, e lo studio che ho appena citato ricorda come in cima a questa lista ci sia la realizzazione di nuove piste ciclabili e di più parcheggi di scambio.

Il 76% del campione monitorato dall’indagine ha poi dichiarato di conoscere bene le caratteristiche dei servizi di car sharing e questo è ottimo visto che stanno crescendo sempre di più.

Ci sono degli strumenti utili che aiutano a raggiungere il risultato a cui ho appena fatto cenno e l’app eVeryride è uno di questi. Cosa è eVeryride? Un’app disponibile per iOS, Android e Windows Phone che aggrega le informazioni sui servizi di bike sharing e car sharing di diverse città italiane, consentendo all’utente di scegliere il più adatto alle sue esigenze in base alla posizione dell’auto e al prezzo dell’intero percorso.

Si tratta del primo aggregatore di questo tipo in Italia e davvero c’è da chiedersi come mai nessuno ci abbia mai pensato prima, perché si tratta davvero di una bellissima idea! Quali città sono considerate nell’ambito di quest’app? Milano (poteva essere diversamente con Expo?), Roma, Firenze e Torino. La mobilità sostenibile è sempre più smart e la speranza è che siano sempre di più le persone in grado di rendersi conto della vera e propria rivoluzione a cui stiamo assistendo e di cui abbiamo il dovere di essere protagonisti!