Siamo in piena estate 2015 e devo dire che sono davvero tante e interessanti le novità che questa bella stagione porta agli appassionati di cicloturimo e mobilità sostenibile. Un esempio? I progetti ormai in stato avanzato dell’itinerario ciclabile tirrenico la cui realizzazione è prevista dal Programma Marittimo Italia-Francia 2014-2020.

Da luglio a settembre sarà possibile scoprire meglio il fascino dei 300 km in questione grazie a numerosi eventi locali, che culmineranno dal 18 al 20 settembre 2015, con un week end dedicato a una staffetta che unirà le principali località costiere del Tirreno.

 

Volete qualche consiglio per vivere al meglio la Toscana in bicicletta? In questa meravigliosa regione c’è davvero l’imbarazzo della scelta, ma anche ottimi strumenti per capire qualcosa di più.

Uno dei tanti è il portale regionale dedicato al cicloturismo, uno spazio web aperto due anni fa grazie alla banche dati Fiab e caratterizzato dalla presenza di numerosi percorsi georeferenziati, che permettono di scoprire in biciletta le colline toscane, i dintorni delle principali città, ma anche il fantastico entroterra dell’Elba.

Come prepararsi al meglio per una sessione di cicloturismo? Con delle sessioni di spinning o ciclette di 45/50 minuti l’una (bastano 2/3 volte a settimana iniziando un mese prima di partire), alle quali vanno aggiunte delle gite in pianura, contraddistinte da un’intensificazione progressiva dei rapporti.

Per quanto riguarda l’alimentazione è importante non trascurare l’apporto di proteine, così come quello di frutta di stagione. Voi amanti del cicloturismo come vi preparate? Avete dei consigli alimentari da dare alla community? Vi aspetto nei commenti e auguro buone vacanze a chi sta per partire, magari in sella alla sua due ruote e con nel cuore l’amore per la mobilità sostenibile!