Non c’è niente da fare: l’estate 2015 per gli amanti della mobilità sostenibile è all’insegna dei viaggi in bus. Non si può non considerare le tante novità che, almeno nel nostro Paese, stanno interessando chi ama muoversi con questo mezzo, che costituisce un’ottima alternativa quando si parla di contenimento dell’impatto ambientale.

Qualche esempio? Il 28 maggio è partito il primo viaggio con GoGoBus, una startup italiana che organizza tutto in base alle richieste degli utenti (più domande ci sono per una destinazione meno si paga), uscendo dalla filosofia dei servizi di linea che hanno sempre contraddistinto gli spostamenti in bus su lunghe tratte. 

Poi come non citare Megabus, che consente di raggiungere le più importanti città del Nord Italia e anche alcuni centri urbani all’estero a prezzi a dir poco concorrenziali, senza rinunciare a comodità come wi-fi e aria condizionata?

Alcune testate giornalistiche parlano già di ‘generazione bus’, una definizione forse un po’ azzardata visto che i dati riguardanti le vendite dei primi biglietti Megabus in Italia - più di 30.000 nel weekend di lancio del servizio - fotografano un’utenza estremamente trasversale dal punto di vista dell’età.

Affermare che la crisi abbia mutato profondamente la coscienza collettiva riguardo alle modalità di spostamento sulle lunghe distanze è nulla se non si hanno dati alla mano: il successo di realtà come Gogobus, Megabus e la tedesca Flixbus è invece un’ottima testimonianza al proposito, un modo per capire davvero come le cose stiano cambiando.

Secondo le stime Anav, il mercato dei viaggi in bus in Italia riguarda almeno 10 milioni di utenti, un bacino che a quanto pare sta trovando pane per i propri denti in queste settimane, che si possono a ragione definire rivoluzionarie per la mobilità sostenibile nel nostro Paese, considerando anche il primo caso al mondo di scooter sharing a Milano.

E voi cosa ne pensate? Vi piacciono i viaggi in bus (chi ama fare nuove conoscenze non può non apprezzarli)? Avete provato uno di questi servizi? Aspetto le vostre opinioni nei commenti (dai che possono essere utilissime per chi sta progettando le vacanze)!