Milano ha fatto un ulteriore passo in avanti verso la mobilità sostenibile, grazie alla realizzazione e alla diffusione di due mappe dei percorsi ciclabili più importanti della città, tra i quali sono ovviamente presenti anche quelli che permettono di raggiungere Expo.
Scaricabili online e disponibili sotto forma cartacea presso gli info point meneghini, queste mappe rappresentano a mio avviso un traguardo molto utile per gli amanti della mobilità sostenibile sotto la Madonnina.
Ottima davvero l’idea dei percorsi dettagliati, anche perché mi ha fatto venire in mente di darvi qualche consiglio per vivere al meglio Milano in bicicletta. Sì, all’ombra della Madonnia ci si può divertire tantissimo in bici e questi sono i suggerimenti in merito da una meneghina doc.

  • Il Parco Sempione d’estate: chi visita per la prima volta Milano non può prescindere da un giro in bici del Parco Sempione, meraviglioso soprattutto nei mesi estivi. Consiglio una sosta al Caffè della Triennale, fondamentale per chi ama l’eccellenza creativa italiana!
  • Naviglio Grande? Andateci l’ultima domenica del mese: chi vuole scoprire in bicicletta i Navigli milanesi può fare un giro sulle sponde urbane del Naviglio Grande l’ultima domenica del mese, quando va in scena un fantastico evento tipico come il mercatino dell’antiquariato, che vede in prima linea tantissimi degli artigiani che hanno bottega in riva al canale leonardesco.
  • I cortili di Corso Garibaldi: Corso Garibaldi è una via che si raggiunge in pochi minuti da Piazza Duomo, passando in bicicletta per Via Dante e per il Parco Sempione. Il mio consiglio è di arrivarci in bici per poi fermarsi a prendere un aperitivo, senza dimenticare di dare un’occhiata agli affascinanti cortili dei primi del Novecento!

Milano ha il tripo di piste ciclabili rispetto a dieci anni fa e con lo spirito giusto è davvero possibile apprezzare dalle due ruote alcune delle migliori bellezze nascoste del capoluogo lombardo!