Presentato il primo "Drinkable Book", il "libro da bere" le cui pagine contengono le istruzioni utili per purificare l'acqua. Con cosa? Con le stesse pagine del libro. 

Tutto questo potrebbe essere presto più che possibile grazie agli studi compiuti da Teri Dankovich, della Carnegie Mellon University di Pittsburgh. Un aiuto inestimabile per i Paesi in via di sviluppo, dove scarseggia l'acqua potabile.

La Dankovich aveva già testato la carta in laboratorio utilizzando acqua artificialmente contaminata. Il successo ha portato ai test sul campo, condotti in collaborazione con le associazioni di beneficenza ‘Water is Life’ e ‘Ide’. In questi studi, i batteri sono crollati di oltre il 99% in media, e nella maggior parte dei campioni addirittura a zero. “E ‘davvero emozionante vedere che questo lavoro ha dimostrato di funzionare con vere fonti d’acqua”, commenta la studiosa. Il libro potabile ha ora superato due fasi importanti dei testi: funziona in laboratorio su e fonti d’acqua.

Il libro per la creazione di acqua potabile è davvero speciale: le sue pagine contengono una serie di nanoparticelle di argento oppure di rame, elementi in grado di uccidere i batteri presenti all’interno dell’acqua, per renderla quindi potabile. Il libro potrebbe essere un valido aiuto per le popolazione presenti nei Paesi in via di sviluppo e il sistema sarebbe già stato sperimentato con successo con le acque presenti in Stati quali il Ghana, il Bangladesh e il Sud Africa.

Come funziona? 
“Tutto quello che dovete fare è strappare un foglio, metterlo su un semplice contenitore” come un filtro “e versare l’acqua di fiumi, torrenti, pozzi: ne uscirà acqua pulita”, ha spiegato la Dankovich. I bug assorbono ioni argento o rame – a seconda delle nanoparticelle utilizzate – e vengono filtrati attraverso la pagina. Basta infatti strappare una delle pagine presenti all’interno del libro, metterlo su un contenitore e poi versarvi dentro l’acqua, in modo che il foglio possa essere usato come filtro. 

Una pagina può addirittura arrivare a purificare oltre 100 litri di acqua, mentre un solo libro potrebbe bastare per filtrare l’acqua che una persona utilizza in quattro anni.

Le istruzioni per l’uso sono stampate sulle pagine del libro, in inglese e nella lingua locale.

Stavolta forse è davvero il caso di dire che "leggere non è mai stato così bello"!

https://www.youtube.com/watch?v=qYTif9F188E