Gluten Free Day, l'evento dedicato al mondo del cibo senza glutine, torna a Roma il 10 e l'11 ottobre 2015 nella cornice del Palazzo dei Congressi all'Eur. Cosa vuol dire essere celiaci oggi? Avere a disposizione molte più scelte alimentari rispetto a qualche anno fa - basta pensare a come è cambiato l'approccio della grande distribuzione ai prodotti per chi è intollerante al glutine - ma anche la necessità e il dovere di scegliere bene i cibi da assumere (non dimentichiamo anche che la natura offre tantissime alternative alimentari senza glutine, molto gustose ma prima di tutto sane). 

Gluten Free Day, che giunge quest'anno alla terza edizione, è un'ottima opportunità per raggiungere questo fondamentale traguardo. L'evento, che nel 2014 ha superato la cifra record di più di 6.000 partecipanti in un'unica giornata, viene proposto quest'anno con un appuntamento doppio e con tante occasioni in più dedicate al benessere e agli stili alimentari efficaci contro le intolleranze (a tal proposito ricordo che durante i giorni dell'evento è possibile effettuare uno screening gratuito per la diagnosi della celiachia).

Corsi di cucina gluten free aperti anche ai più piccoli, show cooking, degustazioni e convegni a tema, con una particolare attenzione alla sinergia tra dieta vegetariana/vegana e intolleranza al glutine: per i due giorni di Gluten Free Days (che vedono il ritorno come madrina dell'attrice Gaia De Laurentiis) sono previsti davvero tanti incontri di natura divulgativa ma anche scientifica - la manifestazione si aprirà proprio con un convegno dedicato alla dieta senza glutine e alla convivenza con le allergie alimentari - resi ancora più interessanti dalla presenza di più di 80 aziende e di diverse food blogger.

Per amare l'ambiente in cui ogni giorno viviamo dobbiamo prima di tutto amare e rispettare il nostro corpo e l'alimentazione è il miglior modo per riuscirci. Eventi come Gluten Free Days Wellness Food Fest (questo il naming ufficiale dell'edizione 2015) ci aiutano a ricordarlo, e c'è da dire proprio "menomale", perché con la vita frenetica che conduciamo ogni giorno ogni tanto ci fa bene fermarci a pensare a come mangiamo e a quanto importante sia l'alimentazione sana per il nostro corpo e per il futuro del mondo.