L’Università di Milano ha presentato un prodotto nuovo e innovativo basato sulla tecnologia dei Concentratori Solari Luminescenti che prende il nome di Glass to Power, si tratta di lastre di plastica dotate di nanoparticelle in grado di catturare la luce solare, trasformando quelle che potrebbero essere normalissime finestre in pannelli solari capaci di soddisfare il fabbisogno energetico di un edificio.

Clicca qui, per conoscere le aziende di risparmio energetico vicino a te.

Il progetto Glass to Power nasce da una collaborazione degli ideatori Francesco Meinardi e Sergio Brovelli con la società Management Innovation e secondo le prime dichiarazioni "La tecnologia è l’unica che permette di realizzare finestre fotovoltaiche di grandi dimensioni e colorazione neutra, perfettamente integrabili architettonicamente anche nei contesti urbani senza impattare l’estetica o la vivibilità degli edifici".

Leggi anche: Ecco chi sono le "guerriere del sole

Il prossimo passo previsto è quello di testare e brevettare il progetto così da lanciare ufficialmente sul mercato finestre o vetrate in grado di generare potenze fino ad oltre 50 W per metro quadro. Ad oggi l’intero capitale a disposizione è pari a 300mila euro ed è stato interamente finanziato fa privati.

Finalmente l’Italia occupa un ruolo di rilievo nel campo del risparmio energetico, coniugando l’innovazione al desing.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!