La multinazionale dell’elettronica Kyocera ha da poco diffuso un comunicato stampa secondo cui in Giappone sorgerà la più grande centrale solare galleggiante del mondo. I lavori dovrebbero essere completati nel 2018 sul bacino idrico situato a Chiba e dovrebbero creare un impianto tanto potente da fornire elettricità pulita a circa 5 mila abitazioni.

Clicca qui, per conoscere parchi e aree verdi vicino a te.

E’ dal tragico incidente avvenuto nella centrale di Fukushima che il Governo giapponese ha deciso di investire nelle energie rinnovabili, anche perché il conseguente calo della produzione di energia nucleare ha portato all’elevata produzione di elettricità da fonti fossili con gravi ripercussioni sull’ambiente e sui costi di importazione. Se il Giappone non riuscirà in breve ad incentivare il quantitativo di energia rinnovabile rischierà di non rispettare i target imposti sulla riduzione delle emissioni di gas serra. La centrale progettata inciderà positivamente sul bilancio energetico, grazie all’utilizzo di 50 mila pannelli fotovoltaici disposti su 180 metri quadrati che produrranno 16.170 Mwh ogni anno, evitando 8.170 tonnellate cubiche di CO2 equivalenti a 19 mila barili di petrolio.

Leggi anche: Houtou Wan, il surreale villaggio abbandonato (Foto)

Nel panorama europeo le centrali solari galleggianti sono poco diffuse eppure il sistema inizia ad attrarre molte società energetiche, tra cui la United Utilities di Manchester che sta progettando la più grande centrale solare galleggiante d’Europa.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!