Hay-On-Wye è un luogo magico. Si trova in Galles, ad un’ora di viaggio da Cardiff e oltre ad essere un paesino di circa 2000 anime è una meta ambita da tutti gli appassionati di letteratura. Perché?

Con le sue 40 librerie e il rinomato Hay Festival, evento annuale dedicato ai libri che si svolge dal 26 Maggio al 5 Giugno, si è guadagnato, oltre 40 anni fa, il titolo di Book Town, città del libro.

Clicca qui, per conoscere i mercati bio e a km 0 vicino a te.

I turisti/lettori che decidono di visitarlo dovrebbero munirsi di valigie e borsoni piuttosto capienti, dato che tra quelle stradine è possibile reperire tutti i testi desiderati ad un costo irrisorio: circa 50 centesimo per un libro usato.

L’Hay Festival è invece organizzato dal Guardian, celebre quotidiano del Regno Unito e il programma stilato comprende ogni anno numerosi eventi su novità e andamenti del mondo letterario. Se l’accesso al villaggio è gratuito, i seminari e gli eventi prevedono, nella maggior parte dei casi, l’acquisto di un biglietto. Scrittori, politici, poeti, filosofi e musicisti animano la città e l’atmosfera che si viene a creare ha dell’incredibile.

Se avete in programma un viaggio in Galles nel periodo invernale, non disperate, pur non potendo prendere parte al festival potrete visitare le 40 librerie aperte tutto l’anno.

Quali sono le più amate? il Booths Bookshop che ospita anche un centro benessere, il Murder and Mayhem, dedicato agli horror e il Rose’s Book, dove cercare i testi rari. Nonostante gran parte delle biblioteche inglesi stia chiudendo, Hay-On-Wye non conosce alcuna crisi culturale. Dopo aver finito con gli acquisti, non c’è niente di meglio che una lettura fra i boschi e i paesaggi gallesi.

Se vuoi supportarci clicca qui, e scopri di più sul nostro progetto.