Tra le cattive abitudini più difficili da sradicare, c'è sicuramente quella di gettare i mozziconi di sigaretta a terra. Si stima che ogni giorno ne finiscono circa mezzo milione in strada. Il filtro delle sigarette è costituito in prevalenza da acetato di cellulosa, un materiale non biodegradabile che può impiegare fino a circa 5 anni per il suo completo smaltimento. Rappresenta inoltre un pericolo per le città andando ad intasare le grate di scolo.

Per contribuire alla risoluzione del problema - e consentire ai cittadini di evitare le pesanti multe previste dal Collegato ambientale - alcuni meritevoli comuni italiani hanno dato avvio ad un'iniziativa che prevede la distribuzione gratuita di posacenere tascabili. A distinguersi sono: Bologna, sono stati distribuiti 2.000 pezzi; Cagliari, il comune ne ha regalati 1.300; e Firenze, con la distribuzione di 30.000 posacenere "da borsetta".

L'iniziativa è stata adottata anche a Madrid, dove si è deciso di distribuire gratuitamente 38.000 posacenere tascabili. La decisione rientra nel piano di sensibilizzazione per il cittadino sulla cura dello spazio pubblico e la pulizia della città. I possessori di questi posaceneri completamente ignifughi, potranno svuotare i mozziconi in qualunque dei 64.000 bidoni presenti in città. 

Dopo aver sottolineato che quest'anno la capitale spagnola investirà 215 milioni di euro nella pulizia della città, il sindaco di Madrid Manuela Carmena ha detto che "una città pulita non è quella dove si pulisce di più, ma quella dove si sporca di meno". E lancia una sfida ai suoi concittadini, invitandoli a diventare "i cittadini più puliti del pianeta".