L’Assemblea Generale delleNazioni Unite ha dichiarato il 2016 "anno internazionale dedicato ai legumi". L'idea delle UN è quella di incoraggiare l’utilizzo delle proteine leguminose e aumentarne la produzione mondiale. I legumi sono infatti un alimento fondamentale nelle nostre diete, rappresentando una fonte notevole di proteine, amminoacidi e sostanze nutritive.

I lupini sono considerati legumi alla pari di fagioli, lenticchie, cicerchie e fave, anche se la loro presenza sulle nostre tavole è molto inferiore rispetto ai ben più noti fratelli. La pianta dalla quale sono ricavati può raggiungere tra i 70 e i 150 cm di altezza ed il "bottone" giallognolo che si consuma ne è il seme, da cui si prende la parte interna di colorito biancastro. Una volta raccolti, vengono sottoposti a cottura e inseriti in salamoia al fine di rimuovere la lupo-tossina. In Italia sono coltivati nel basso Lazio, in Campania, Puglia e Calabria, dove sono anche maggiormente consumati.

Cerca i supermercati bio più vicini a te

I lupini sono composti da acqua, carboidrati, proteine, fibra ed in bassissima percentuale da grassi. Sono altresì ricchi di calcio, fosforo, potassio, magnesio e ferro, nonché delle vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6 e C. Questo legume si caratterizza in particolare per l’elevato contenuto proteico (40%) e la ricchezza in fibra (15%), che consentono di nutrirsi senza eccedere nelle quantità e assicurando un adeguato apporto di vitamine e sali minerali.

Anche la scienza negli ultimi anni ha evidenziato le sue elevate proprietà benefiche. Ecco quindi 3 importanti motivi per consumare i lupini.

1) Forniscono un importante apporto energetico all’organismo, poiché contengono una quantità di proteine paragonabile alla carne e superiore alle uova. All’interno di una dieta bilanciata, possono favorire la perdita di peso grazie al forte senso di sazietà che danno.

2) Hanno proprietà benefiche per il cuore ed il loro consumo contrasta l’ipertensione, poiché riducono il colesterolo cattivo nel sangue essendo una buona fonte di acidi grassi essenziali quali Omega 3 e Omega 6. La presenza del magnesio, inoltre, aiuta la salute dei muscoli e delle ossa.

3) Grazie alla presenza di fibra alimentare, i lupini normalizzano il processo digestivo e le funzionalità intestinali e sono quindi utili in caso di stitichezza, nausea e vomito. Inoltre, la quantità di zinco presente aiuta il sistema immunitario e stimola il recupero in caso di infezioni.

Da non sottovalutare sono comunque le conseguenze dell'uso di questo legume: innanzitutto bisogna prestare attenzione alle allergie che potrebbero interessare gli allergici già a fagioli e arachidi; qualora invece vi fosse un consumo eccessivo o una errata preparazione (quest'ultima sarà riconoscibile dal sapore amarognolo), il lupino potrebbe apportare all'organismo diverse sostanze tossiche che, accumulandosi, diventano pericolose.

Vuoi avere ulteriori consigli su come ottenere un'alimentazione sana e sostenibile? Scarica subito la nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. È gratis!