Si chiama VenTo la pista ciclabile che collegherà Venezia a Torino, un tratto continuo di 679 km che renderà finalmente possibile il viaggio in bici. Progettata da un team di architetti ed esperti di urbanistica del Politecnico di Milano, la VenTo non è una semplice pista ciclabile, ma una vera e propria risorsa per il territorio: partendo da Monferrato fino al delta del Po e passando per le bellezze del territorio della Pianura padana - il 40% del percorso complessivo si trova all’interno di numerose aree protette, per un totale di più di 250 chilometri da percorrere in mezzo a una natura rigogliosa - potrebbe richiamare migliaia di turisti, dando un importante impulso all'economia e alla crescita di tante piccole realtà locali. 

Il percorso è già pedalabile in sicurezza per circa 100 km, mentre per i restanti chilometri è necessario un investimento che gli ideatori stimano in 80 milioni di euro. La cifra, apparentemente molto alta, è in realtà ben più abbordabile in quanto suddivisa tra Stato, 4 regioni, 12 province e decine di comuni. Nel mese di dicembre, la Legge di Stabilità ha previsto lo stanziamento di 94 milioni di euro per potenziare e realizzare piste ciclabili urbane e turistiche, facendo riferimento anche alla ciclovia VenTo. Si tratta quindi di un primo punto di partenza per iniziare a realizzare concretamente questo progetto.

La ciclovia non è dedicata solo ai professionisti delle due ruote, al contrario può essere percorsa anche per tragitti brevi (potete trovare tutti i negozi specializzati per organizzare la vostra passeggiata cliccando qui). Il percorso è collegato a 115 stazioni ferroviarie, che permettono di suddividere con facilità il viaggio in diverse tappe. Un'occasione imperdibile, dunque, per riscoprire le meraviglie del nostro territorio e godere dei vantaggi che regala la mobilità sostenibile.

E per saperne di più su come spostarti in maniera sostenibile nella tua città, scarica la nostra utile guida al risparmio ecosostenibile. È gratis!