L'inverno sta per terminare e il cambio di abiti nell'armadio si avvicina preparandoci all'arrivo della stagione primaverile. Per molti è un fastidio e sicuramente è un'operazione che richiede molto tempo, ma può anche essere una buona occasione per mettere ordine e curare l'igiene dei nostri guardaroba.

Abbiamo selezionato per voi alcuni trucchi facili ed economici per curare il guardaroba in maniera naturale.

Uno dei problemi più fastidiosi che possono presentarsi nell'armadio è la presenza di tarme. Per tenerle lontane, si possono creare dei sacchettini di foglie di alloro o chiodi di garofano da posizionare in maniera sparsa all'interno del guardaroba. Un ulteriore rimedio consiste nel mettere del bicarbonato di sodio in un sacchettino con alcune gocce di essenza di lavanda. Risolverete il problema e l'armadio profumerà di pulito!

Sai che anche con il tuo guardaroba puoi rispettare l'ambiente? Cerca i negozi di abbigliamento ecosostenibile più vicini a te! 

Per eliminare l'odore di chiuso il rimedio più utile è una pulizia accurata: preparate una bacinella di acqua tiepida in cui dovrete aggiungere un bicchierino di aceto bianco e un cucchiaino di bicarbonato di sodio e procedete alla pulizia con un panno inumidito di questo liquido, dopodiché fate arieggiare. Approfittate sempre per tenere le ante dell'armadio aperte quando fate cambiare l'aria in camera!

Per combattere l‘odore di muffa è utile porre all’interno dell'armadio un sacchettino con dei chiodi di garofano e un cucchiaio di caffè macinato. Ricordate sempre, comunque, di far asciugare perfettamente la biancheria prima di riporla nell'armadio e di attendere che si sia raffreddata dopo averla stirata.

Per altri consigli su come gestire in maniera naturale ed economica ogni momento della quotidianità, scarica la nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. È gratis!