Il tea tree oil, conosciuto anche come olio essenziale della Melaleuca, è estratto da una pianta australiana della famiglia delle Mirtaceae.

Definito come "il guaritore più versatile della Natura" dagli aborigeni della tribù Bundjalung, veniva da loro utilizzavano per curare ferite, piaghe, ulcere e per tenere lontani parassiti e termiti.

Il curioso nome di "albero del tè" (Tea Tree) gli è stato attribuito da James Cook, scopritore dell'Australia, che imparò a preparare, imitando le usanze locali, un infuso rinfrescante con le foglie di quest'albero, dalle proprietà curative ed antisettiche.

Clicca qui, per trovare i negozi di Salute e Benessere, vicino a te! 

Al giorno d'oggi, viene ancora usato principalmente come antivirale, antibatterico, antiparassitario e antifungino. Vediamo, nello specifico, quali sono le sue proprietà benefiche:

Antivirale: efficace per estripare le verruche della pelle e l'Herpes Simplex;

Antibatterico: usato per la cura di cistiti; per l'igene orale della bocca, in particolare per le afte;

Antifungino: ideale per contrastare le micosi di pelle e unghie e la candidosi;

Antiparassitario: utile, mescolato allo shampoo, per prevenire la formazione di pidocchi.

Il tea tree oil contiene 48 composti organici, ma le sostanze più significative per la sua attività terapeutica sono: il terpinene e il cineolo. Questi due principi attivi devono essere presenti all'interno del prodotto in percentuali ben precise, in quanto indici di qualità dell'olio essenziale. Il governo australiano ha, infatti, stabilito per legge che, per essere classificato come Tea tree oil deve contenere oltre il 30% di Terpinene e meno del 15% di Cineolo (poiché l'olio essenziale può provocare irritazioni, se presente a concentrazioni maggiori), rispettando l'equilibrio che troviamo in natura.

Leggi anche: Olio di cocco, tutte le proprietà e i benefici alimentari

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!