La curcuma, spezia dal vivace colore giallo-rossastro è considerata un alimento delle meraviglie per le numerose proprietà curative che possiede e che dona al nostro organismo con dosi minime che vanno dai 3 ai 5 grammi al giorno, poco meno di un cucchiaio!

Il nostro corpo ogni volta che la assume riesce a fronteggiare le infiammazioni con maggiore facilità, a lenire il dolore, oltre che a favorire la digestione. Grazie alla curcumina, principio attivo fondante, è in grado supportare il fegato nelle sue importantissimi funzioni e a contrastare l’azione dei radicali liberi causa dell’invecchiamento cellulare.

Clicca qui e cerca tutti i negozi e gli alimentari bio più vicini a te!

Oltre ad essere quindi utile per fronteggiare disturbi come l’artite, anche nelle sue forme più acute è un’ottima prevenzione per il diabete di tipo 2 e la formazione di cellule tumorali. E’ stato dimostrato infatti, da studi condotti nell’Università della California, come la curcumina riesca a limitare l’azione di un enzima responsabile della maggior parte di tumori del cavo orale, della testa e del collo. Oltretutto se assunta durante i cicli chemioterapici sembra aumentarne l’efficacia.

Se trovassimo poco piacevole il sapore decisamente forte, è possibile inserirla nelle ricette quotidiane aggiungendola ad esempio alle zuppe a base di verdure e magari condendo il tutto con un pizzico di pepe che attiva immediatamente i principi della spezia oppure utilizzarla per aromatizzare il risotto in combinazione o sostituzione allo zafferano.

Se volessimo invece proporla nella portata principiale di una cena in casa, possiamo ricorre alla ricetta dell’arrosto speziato che permette di rivisitare uno dei piatti più classici della tradizione. La salsa aromatica con cui verrà condito prima della cottura, sarà una miscela di curcuma, peperoncino, cannella, cumino e aglio tritato che sorprenderà il palato di tutto i commensali.