Quanti bottoni abbiamo nella nostra “cassetta del cucito”, che lasciamo lì per anni e ci dispiace buttarli perché possono sempre servire? Troppi. Ma come possono essere riciclati in modo creativo?

L'idea di Tracy Greer, artista londinese, ma che vive a Brisbane (Australia), è di utilizzare i bottoni, che colleziona fin da bambina, per creare i suoi quadri. O meglio, per creare i capelli dei soggetti raffigurati nelle sue opere d'arte.

Credits: Tracy Greer

Il processo creativo inizia con la stampa dei volti, successivamente vengono modificati con un tocco personale dell'artista. Poi usa colori acrilici e pennarelli per evidenziare alcune caratteristiche come gli occhi e le labbra. Infine incolla i bottoni, dando vita a delle chiome davvero originali, e parti di bigiotteria riciclata sono utilizzati per gli orecchini e i piercing. Funziona magnificamente, tanto che la Greer, ora, espone e vende la sua Button Pop Art alla Brisbane Modern Art Gallery.

Clicca qui, per vedere le aziende di Ecodesign vicino a te!

Un altro artista di Miami (USA), Augusto Esquivel, riutilizza i bottoni, che considera unici e preziosi. A differenza della prima però, le sue opere sono in 3D.

Credits: Augusto Esquivel

“Come un atomo in una molecola, ogni bottone serve e modella tutto. Tengo il bottone vicino al mio orecchio e mi sussurra: "Io voglio essere …" confessa Esquivel. Spesso “vogliono essere” strumenti musicali, ma anche distributori di caramelle, giocattoli, palloncini, e persino un wc (forse in questo caso l'artista è stato influenzato da quello di Duchamp). 

Ma come costruisce le sue opere d'arte? Ci vuole una pazienza infinita, perché Augusto Esquivel infila, uno per uno, i bottoni in centinaia di fili di nylon trasparenti, realizzando diversi strati per dare profondità e movimento. È incredibile come forme apparentemente solide, si rivelano al tatto però fragili e inconsistenti.

Leggi anche: Denim Art: La sfida di Ian Berry

Leggi anche: Federico Uribe: l’arte (colombiana) di riciclare

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!