Frutto dal colore rosso vivace e dalla forma tondeggiante, trae le sue origini in tempi antichi, considerato da sempre emblema della longevità e dell’abbondanza. Le sue proprietà terapeutiche erano già state notate dal padre della medicina, Ippocrate, ma, obiettivamente, nel corso del tempo sono state un po’ trascurate.

Tuttavia, è da qualche anno che  la medicina moderna ha posto la sua attenzione sulla melagrana, riscontrando nelle sue caratteristiche organolettiche un’elevata quantità di flavonoidi, cioè un potentissimo antiossidante che svolge  un ruolo di primaria importanza contro i radicali liberi, e quindi combatte l’invecchiamento degli organi e quello cellulare.

Si ritiene infatti, che per questa sua peculiarità antiossidante, può essere paragonato al tè verde che gode di una eccellente fame in questo campo.

Leggi anche: La bietola, proprietà e benefici di questa verdura di stagione

Le melagrane sono ricche di:

  • Sali minerali, fosforo, sodio, ferro e  in particolare di potassio;
  • Vitamine C, B e A (quest’ultima in quantità minore);
  • Fibre, zuccheri e acqua.

Clicca qui per trovare i negozi di Salute e Benessere più vicini a te!

 

Hanno un basso contenuto calorico, circa 63 calorie per 100 grammi, di conseguenza sono consigliate ai soggetti affetti da diabete che seguono una dieta dimagrante.

Il famoso succo di melagrana ha degli effetti davvero straordinari sulla salute dell’uomo. Si ritiene infatti che esso eserciti funzioni di prevenzione nei confronti del nostro intestino, cartilagine, occhi, pelle, apparato respiratorio.

Inoltre, più specificamente, combatte: reumatismi, artrosi e artrite.

Anche se, i risultati più sorprendenti raggiunti da questo miracoloso succo sono principalmente:

la funzione anticancerogena, previene e rallenta i tumori;
la funzione anticoagulante, protegge il cuore e produce benefici per la circolazione sanguigna.

Per avere altri consigli per una vita più sana ed ecosostenibile: scarica la nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. È gratis!