La città di Barcellona si dichiara veg-friendly, amica della cultura vegana e vegetariana.

Il gruppo comunale di ERC, ​​martedì scorso ha difeso le virtù di vegani e vegetariani in una proposta presentata al Consiglio comunale. Di pari passo anche gli altri gruppi sono intervenuti, annunciando la loro adesione alla proposta: il CiU ha sostenuto che si tratta di una cultura che rispetta gli animali e l’ambiente; il PSC e Barcelona en Comú, anche. Il CUP ha ricordato che si ricollega alla tradizione libertaria di Barcellona. Il PP si è detto a favore della proposta "a condizione che non si penalizzino altri alimenti, non debba diventare un obbligo."  La Commissione Economia e Finanze del Comune di Barcellona ha votato una proposta insolita del gruppo comunale di ERC: sollecitare il governo di Ada Colau perché la città di Barcellona venga dichiarata città "veg-friendly, amica della cultura vegana  e vegetariana".  

Cicca qui per trovare i negozi bio vicini a te

 

La proposta è stata approvata, ottenendo il voto favorevole di Barcelona in Comú, ERC, PSC, CiU, e due astensioni, quelle di Ciutadans e PP. Il testo si propone di creare un Barcellona Veg Point per promuovere il commercio vegano e vegetariano, pubblicare una guida di negozi e ristoranti e aderire alla campagna no profit “lunedì senza carne”, promossa  da Paul Mc Cartney, (Meat free monday) per il benessere del pianeta e per incoraggiare uno stile di vita più sano e consapevole. 

La campagna si propone di aumentare la consapevolezza dell’impatto ambientale negativo che si genera mangiando carne e per incoraggiare le persone ad aiutare a ridurre il cambiamento climatico, preservare le preziose risorse naturali e migliorare la propria salute rinunciando alla carne almeno un giorno libero a settimana.

Un ulteriore passo avanti per una città "libera" come Barcellona, già avanti per scelte e politiche coraggiose.

 

Rendi ogni gesto della tua quotidianità più sostenibile, farai un favore all'ambiente e al tuo portafogli: scarica la nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. È gratis!