Il mal di testa è un dolore insopportabile e invalidante che può creare una vera e propria dipendenza da farmaci a chi ne soffre. Oltre alle cure mediche consigliate e all’assunzione di antidolorifici possiamo ricorrere a rimedi naturali che partono dall’alimentazione. Esistono infatti cibi che inibiscono questo tipo di dolore e ne prevengono la comparsa. Vediamo insieme quali sono

Clicca qui per cercare i supermercati bio più vicini a te!

Patate e banane: il mal di testa, spesso sopraggiunge a causa di una carenza di potassio. Il consiglio dell’esperta Erin Palinski è di consumare il tubero con la buccia, magari cuocendolo al forno per preservare i 721 mg di potassio che contiene.

Cereali: grazie alla presenza di vitamina B e di serotonina, sono ottimi alleati nell’interazione con le cefalee, aiutando l’organismo a rilassarsi.

Pasta e carboidrati: meglio ancora se integrali forniscono l’energia necessaria a salvaguardare il benessere psicofisico.

Anguria: uno dei motivi dell’insorgere di questo fastidio è la disidratazione, per questo è bene assumere cibi ricchi di acqua e Sali minerali.

Mandorle: ricche di magnesio aiutano i vasi sanguigni a svolgere le loro funzioni evitandone l’affaticamento.

Leggi anche: I cibi più ricchi di Magnesio

Mais: necessario perché contiene al alto livello di vitamina B3, sostanza rilassante in grado di calmare i nervi e combattere lo stress.

Peperoncino: gli effetti positivi del peperoncino sono dovuti al suo contenuto di capsaicina che lo rende un antinfiammatorio naturale.

Semi di sesamo: contiene vitamina E in grado di regolarizzare i livelli di estrogeni nelle donne durante il ciclo.

Provare per credere!

Trovi tanti consigli utili per un'alimentanzione sana nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile, scarica gratis!