Presentato il prototipo di Enomad al festival SXSW di Austin, il progetto di una start-up coreana che consiste in una piccola turbina a energia idroelettrica, che può essere utilizzata per ricaricare uno smartphone oppure come lanterna.

Clicca qui, per vedere le aziende di risparmio energetico vicino a te!

L'utilizzo è semplice, basta rimuovere il coperchio bianco all'oggetto, che tra l'altro è simile a un “thermos”, per scoprire quattro mini eliche, da abbassare e bloccare. Con un flusso normale, caricherà in due ore una batteria al 100% da 5200mAh, quanto basta per ricaricare due volte un iPhone. Oppure in alternativa, si può ri-avvitare il coperchio che contiene al suo interno dei led, e utilizzarlo come una lampada.

Leggi anche: Little Sun, la lampada a energia solare per tutti

Enomad, già sperimentato nel 2014 a Seoul, dove sono state installate cinque stazioni di ricarica galleggianti lungo il corso del fiume artificiale Cheonggyecheon, che attraversa il centro della città. Dopo il successo ottenuto in Corea, il progetto, riadattato rispetto all'originale, sarà lanciato da luglio su Kickstarter, la nota piattaforma di Crowdfunding, a un prezzo di 160 euro circa.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!