Tra i principali protagonisti della spesa di frutta del mese di marzo troviamo ancora i tipici frutti della stagione invernale, come ad esempio gli agrumi che costituiscono un'importante fonte di nutrienti anche in questo periodo di passaggio da una stagione all'altra. 

Abbiamo visto nei giorni scorsi quali sono le verdure tipiche di questo mese, vediamo ora alcuni dei principali frutti di stagione da aggiungere al carrello della spesa di marzo.

- Arancia: ricca di vitamina C e caroteni, contiene fibre e molti sali minerali, tra cui calcio, potassio e fosforo. Oltre ad essere consumata fresca, è ottima tagliata a pezzettoni e condita in insalata con olio, sale e un filo di aceto.

- Mandarini: così come l'arancia, sono ricchi di vitamina C, caroteni e sali minerali. Sono consumati prevalentemente freschi al naturale, ma sono ottimi anche per creare contorni originali e accompagnare la carne di maiale. 

Vuoi arricchire la tua tavola con alimenti biologici ma non sai da dove cominciare? Clicca qui e cerca i supermercati bio più vicini a te! 

Pompelmo: appartenendo agli agrumi, sono anch'essi fonte di potassio, calcio, fosforo e vitamina C. Per molti il sapore è troppo aspro e preferiscono consumarli spremuti in succo con l'aggiunta di un cucchiaino di zucchero, ma sono ottimi anche consumati freschi al naturale.

- Pera: contiene fibre e sali minerali, tra cui potassio, calcio, fosforo e magnesio. È ottima gustata fresca, ma è utilizzata anche per preparare dolcissime marmellate o in abbinamento a formaggi.

- Kiwi: è una fonte importante di vitamina C, potassio, calcio, fosforo e magnesio. L’Italia è tra i primi produttori a livello mondiale di questo frutto, che si consuma fresco sia in fette che tagliato in due con un cucchaino.

Per un'alimentazione sana e sostenibile, non perdere tutti gli altri consigli presenti nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibileÈ gratis!