La nuova scoperta potrebbe rivoluzionare il mondo delle e-bike. Si tratta di GeoOrbital, una ruota capace di trasformare qualsiasi bicicletta in elettrica, in 60 secondi. Nata negli Stati Uniti e lanciata sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter, ha raggiunto il traguardo di 75 mila dollari in qualche ora.

Clicca qui, per conoscere i negozi di biciclette vicino a te.

In primis, la nuova ruota ha tutti i componenti al suo interno, ovvero un motore da 500 Watt e una batteria. La trazione viene trasferita tramite tre ghiere che fanno girare il pneumatico. Il comando, invece, si aggancia al manubrio della bici, dove è presente anche un display con la velocità e l'autonomia residua.

Leggi anche: PodRide, la nuova e-bike che sembra una minicar

Una volta installata si può utilizzare GeoOrbital in due modi: In pedalata assistita ha fino a 80 chilometri di autonomia, senza pedalare invece una ventina di chilometri ma entrambe possono essere aumentate grazie alla frenata rigenerativa. Quando non si usa il motore, ad esempio in caso di discesa, il movimento della ruota consente di ricaricare la batteria. Inoltre ha una velocità massima dichiarata, quando viene utilizzata come elettrica, di 32 km/h. Mentre la batteria può essere smontata e sostituita così da non rimanere mai a piedi. Dulcis in fundo, è dotata anche di una presa Usb per ricaricare smartphone e tablet durante le "pedalate".

Ma quanto costa? Sicuramente la metà di una buona bici elettrica in coommercio. Infatti GeoOrbital parte da 499 dollari, circa 434 euro, e sarà disponibile già da novembre in tutto il mondo.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!