E’ ancora estate e allora perché rinunciare a mangiare all’aria aperta, magari attorno ad un barbecue. Se avete un barile in casa e tanta voglia di mangiare carne alla brace con qualche amico è possibile costruire con poche semplici mosse un barbecue fai da te.

Clicca qui, per conoscere le aziende di ecodesign più vicine a te!

Ecco tutto ciò che è necessario:

- Un barile da circa 200 litri per alimenti

- Un trapano per forare il compensato a misura dei pali

- Pali anche da recinzione

- Compensato

- Bulloni di varie misure e 4 supporti a L per le griglie

- Una coppia di cardini in acciaio inox

- Un paio di griglie

- Una canna fumaria con ventola

Una volta recuperati questi strumenti è bene scegliere un barile privo di sostanze tossiche, una garanzia in tal senso sono i barili per alimenti o olio. A questo punto è necessario sdraiare il barile e disegnare per tutta la sua lunghezza un rettangolo che misuri in altezza circa un quarto della circonferenza totale del barile, e che poi andrà asportato.

Leggi anche: La birra fatta con acqua piovana

A questo punto possono essere inserite le griglie all’interno appoggiandole sui supporti a L fissati con i bulloni, e eseguiti dei fori per l’aerazione. Inoltre va forata la parte superiore del barile per inserire la canna fumaria.

Fissare poi il guscio del barile segato precedentemente, in modo che funga da coperchio e forarlo per inserire una piccola maniglia.

Non resta che costruire il supporto come fosse il cavalletto di un pittore.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!