È il pasto più importante della giornata, eppure spesso lo trascuriamo e sottovalutiamo, dimenticandocene o dedicandogli solo pochi minuti.

Dopo le lunghe ore di digiuno notturno, invece, la colazione dovrebbe essere un momento di tranquillità in cui prenderci cura del nostro organismo alimentandolo con il giusto apporto nutritivo in modo da permettere a corpo e mente di affrontate la giornata alla grande.

Nel corso degli anni, tuttavia, si è molto discusso su quale sia la ricetta di una colazione perfetta: dolce o salata? Latte sì o latte no? E le quantità?

Il dott. Franco Berrino, epidemiologo italiano esperto in alimentazione sana e corretta, dona le proprie direttive per riuscire finalmente a portare a tavola una colazione sana ed equilibrata, per un inizio di giornata veramente positivo.

1. Evitare l'iperglicemia: quando ci svegliamo il nostro organismo presenta livelli di cortisolo molto alti che causano uno stato di iperglicemia. Per riequilibrarli è quindi importantissimo consumare cibi variati in modo da integrare sia zuccheri che carboidrati e sali minerali.

2. Bere un bicchiere d'acqua: è essenziale reidratarsi non appena alzati dal letto bevendo un bicchiere d'acqua che però deve essere rigorosamente non fredda. Aggiungendo una spruzzata di limone poi favorirete la depurazione dell'organismo predisponendo il corpo all'assunzione degli alimenti nutritivi.

3. Addio alla colazione da bar: ahimè, il tanto amato cappuccino e cornetto è da bandire dalla nostra dieta, e con loro anche cioccolate, biscotti e tutti i cibi elaborati e confezionati.

Clicca qui e cerca tutti gli alimentari bio più vicini a te!

4.No al caffe: piano piano dovremo anche rinunciare a questa abitudine. A stomaco vuoto questa bevanda infatti provoca un'ipersecrezione gastrica che alla lunga può portare a disturbi quali gastrite e reflusso gastroesofageo.

5. Il latte deve essere vegetale: il latte sulla tavola al primo mattino aiuta a equilibrare il pasto e a completarlo. Al classico latte di mucca bisogna tuttavia preferire quelli vegetali, in particolar modo di avena e mandorla.

6. Frutta fresca a volontà: che sia sotto forma di macedonia, frullato o centrifuga non importa! L'essenziale è consumare molta frutta a colazione in quanto, essendo questa naturalmente ricca di zuccheri, ci permette di affrontate la giornata con la giusta energia! Nella stagione invernale sarebbe meglio mangiarla cotta, mentre a giorni alterni è possibile consumare anche una banana. Ovviamente, scegliete sempre frutta biologica!

7.Largo ai cereali: questo alimento non dovrebbe mai mancare sulle nostre favole! I cereali ideali sono integrali e soffici, con semi oleaginosi tostati, ancora meglio se arricchiti con frutta cotta o essiccata.

8. Biscotti? Solo handmade: evitate assolutamente i prodotti confezionati e, se non potete proprio fare a meno dell'inzuppo, preparate da voi i vostri biscotti mattutini. Farina di mandorle, polpa di mela e un pizzico di sale marino integrale saranno sufficienti per realizzare dei frollini buoni e sani. Formate delle palline, rotolatele nei semi di sesamo e infornate per 10 minuti. Genuinità e gusto garantiti!

9. Sì a fette biscottate e marmellata ma... : se siete amanti della  classica colazione leggera non dovrete rinunciarvi del tutto ma bisognerà semplicemente integrarla e cambiare un po’ le vostre abitudini. Basterà infatti aggiungere qualche alimento e soprattutto scegliere fette biscottate integrali e marmellate biologiche senza zuccheri e conservanti aggiunti per passare la prova colazione a pieni voti!

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!