L’insonnia è un disturbo che purtroppo colpisce la gran parte delle popolazione. Le cause scatenanti possono essere molte, anche se sempre più spesso questo fenomeno è legato a uno stile di vita squilibrato e stressante. La perdita del sonno, d’altra parte, è anch’essa causa di una qualità di vita scadente, provocando disturbi quali difficoltà di concentrazione, perdita di memoria, depressione e, in definitiva, stress, in un circolo vizioso del quale spesso non si vede via d’uscita.

Se stanchezza, ansia e preoccupazioni sono i motivi più comuni per i quali si stenta a prendere sonno, è bene sapere che esistono anche una serie di comportamenti errati che non fanno altro che aggravare la situazione.
Per cercare di arginare questo disturbo è necessario infatti modificare alcune abitudini che, pur essendo dannose, rientrano nella routine quotidiana di molti di noi.

In primo luogo è bene curare la propria alimentazione, soprattutto quella serale.  Cercate di cenare sempre allo stesso orario, preferibilmente qualche ora prima di mettervi a letto, e bandite dal menù cibi grassi, alcool e bevande eccitanti.
Attenzione anche a non compiere attività fisica intensa prima di andare a dormire: un movimento serale eccessivo non fa altro che renderci iperattivi ostacolando il riposo notturno.
Infine, sappiate che non c’è nulla di più sbagliato della pratica che si è diffusa negli ultimi anni di restare connessi a tablet, Pc e smartphone ogni secondo, anche fino a pochi istanti prima di addormentarsi. Questa attività infatti stimola il nostro sistema nervoso impedendoci di rilassarci e di favorire la comparsa del sonno.

Una volta messe al bando queste insane abitudini, se ancora continuate a rigirarvi nel letto invocando l’arrivo di Morfeo, ricordatevi che la natura ci offre dei validi aiuti per rilassarci. Oltre alle classiche tisane, vi proponiamo di seguito 4 originali metodi naturali da provare per riuscire a sconfiggere l’insonnia e ritrovare la serenità:

Clicca qui per trovare i supermercati e gli alimentari bio più vicini a te!

1. Un aiuto da mani e piedi: maniluvio e pediluvio rilassante

Unite insieme 40 gr di fiori di luppolo e 60 gr di fiori di tiglio e metteteli nell’acqua lasciandoli macerare qualche momento prima di immergevi mani e piedi. L’azione combinata di queste due piante ha un effetto calmante di cui il vostro organismo potrà beneficiare a pieno dal momento che le estremità del corpo sono molto recettive e assumono più facilmente i principi attivi.

2. Una tisana insolita: banana e cannella

Oltre alla valeriana e alla melissa la natura ci offre una soluzione originale per l’insonnia, semplice e golosa. Eliminate le estremità della banana e dopo averla tagliata a pezzi, immergetela in una pentola di acqua bollente. Lasciatela cuocere per cinque minuti e poi, con l’aiuto di un colino, filtrate l’acqua in una tazza da the. L’elevata quantità di vitamina C, fibre, potassio e magnesio favorirà il generale rilassamento del corpo. L’aggiunta di un pizzico di cannella, poi, oltre a rendere tutto più gustoso, ci aiuterà a migliorare la circolazione del sangue e la digestione.

3. Un classico da riscoprire: la tazza di latte caldo

Se pensate che il latte caldo sia solo una coccola da concedersi per rinsaldare l’umore a fine giornata vi sbagliate. Il più classico dei rimedi infatti non agisce solo sulla psiche ma ha effetti benefici sul nostro corpo. Il latte contiene melatonina, l’ormone collegato al sonno profondo. Se avete difficoltà ad addormentarvi, quindi, non c’è niente di meglio che riscoprire questa abitudine, magari aggiungendo alla vostra tazza zucchero o miele, per rendere il momento della nanna ancora più atteso.

4. Immergersi nel relax: il bagno calmante

Che concedersi un lungo bagno sia un toccasana per il nostro sistema nervoso non è certo una novità. Per ottenere benefici più evidenti, tuttavia, è bene non limitarsi alla sola acqua e sapone ma ricorrere a dei rimedi naturali che possano agire più in profondità nel nostro sistema nervoso. Provate quindi a gettare nella vasca da bagno 150 gr di asperula odorosa, 150 gr di passiflora e 50 gr di arancio amaro e ad immergetevi in questo paradiso floreale per almeno 20 minuti, vedrete come il vostro corpo si rilasserà e sarete pronti per un lungo sonno ristoratore! Attenzione però al clima della stanza: per ottenere a pieno l’effetto relax, dal momento che l’acqua è calda, il vostro bagno dovrà avere una temperatura di circa 32°.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!