L’alitosi, chiamata anche bromopnea, è un disturbo diffuso caratterizzato da un odore sgradevole dell’alito, che oltre a poter essere un segnale di qualche disfunzione interna, spesso diventa invadente al punto tale da compromettere la qualità della nostra vita

Le cause determinanti di questo fastidio possono essere molte. A partire dalla cattiva igiene dentale o da una scorretta alimentazione, passando per eventuali problemi dell’apparato digerente fino ad arrivare ad alcune malattie respiratorie, sono numerose le ragioni che possono provocare lo spiacevole fenomeno dell’alito cattivo che mina la nostra serenità nello svolgere anche le più semplici azioni della routine quotidiana.

Per questo spesso si ricorre a prodotti chimici che, però, non solo non assicurano di risolvere il disturbo ma, a causa di una serie di controindicazioni, rischiano di farci incorrere in disagi ancora più gravi.

Prima di prendere qualsiasi provvedimento, quindi, bisognerebbe individuare il motivo scatenante del problema per poter agire direttamente sulla causa primaria.

In seguito si può provare a cambiare le proprie abitudini alimentari e ad aiutarsi con una serie rimedi naturali che se utilizzati con costanza potranno sicuramente aiutare a contrastare questo sgradevole fenomeno:

Clicca qui e cerca tutti gli alimentari bio più vicini a te!

1) Menta piperita

Si può provare, ad esempio, a preparare un decotto a base di menta piperita.
Unitene un cucchiaio ad una tazza di acqua e, dopo aver portato il tutto ad ebollizione, tenete sul fuoco per altri 10 minuti. L’ideale è consumare questa bevanda dopo ogni pasto in modo da favorire la digestione e quindi prevenire l’alitosi.

2) Bastoncini di liquirizia pura

La maggior parte dei bambini li adora perché sono buoni e divertenti da masticare. Se avete problemi di alito cattivo provate anche voi a prendere l’abitudine di mangiucchiare almeno due bastoncini di liquirizia pura al giorno. Questa sostanza, infatti, è in grado di svolgere un’importante azione battericida, ottima per ridonare al nostro alito un odore gradevole.

3) Chiodi di garofano

Invece di mangiare caramelle, provate a rinfrescare la vostra bocca con i chiodi di garofano. Potete, infatti, masticarne uno o due in mattinata e nel pomeriggio, oppure utilizzarli per preparare un infuso (1 cucchiaio per ogni tazza di acqua da lasciare in infusione per almeno 10 minuti) con cui effettuare gargarismi per purificare il cavo orale.

4) Mela

Una mela al giorno toglie l’alitosi di torno. Non era proprio così che recitava l’antico proverbio eppure anche questa versione è più che mai veritiera. Questo frutto aiuta, infatti, a garantire il benessere del tratto intestinale, contrastando l’insorgere dei batteri che causano l’alito cattivo. Il segreto? Consumarne una un’ora dopo i pasti principale.

5) Prezzemolo

Tre, quattro rametti di prezzemolo basteranno per porre fine al vostro problema. Immergeteli in due tazze di acqua e fate cuocere il tutto per almeno un'ora. Una volta che il liquido si sarà freddato filtrate la bevanda e utilizzatela proprio come fareste con un comune collutorio.

6) Acqua e limone

Drenante e purificante, questa incredibile combinazione saprà sconfiggere anche la vostra alitosi aiutando il corpo a depurarsi e svolgendo un’azione igienizzante del cavo orale.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!