Chi avrebbe mai detto che un giorno l’uomo sarebbe stato in grado di pulire l’aria dagli agenti inquinanti che vi immette, e nel frattempo di coltivare verdure? Ci hanno pensato Jan Wurzbacher e Christoph Gebald, due geniali studenti dell’ETH di Zurigo già 17 anni fa, nel 2000, e il loro progetto ha visto la luce ufficialmente il 31 maggio di quest’anno. Si chiama Climeworks ed è il primo impianto al mondo in grado di ridurre l’anidride carbonica nell’aria e di trasformarla in fertilizzante per le serre.

"L'impianto sarà in gradi di catturare 900 tonnellate di CO2 l'anno – sostiene Valentin Gutknecht, CEO dell'azienda - attraverso l'uso di collettori e grandi filtri realizzati dopo anni di tentativi. Ora siamo riusciti a rompere una barriera. Potrebbe essere una rivoluzione". Per rendere meglio l’idea possiamo dire che 900 tonnellate corrispondono alle emissioni di 190 veicoli passeggeri.

Una risposta di primo livello al surriscaldamento globale derivato da CO2, che secondo le stime degli accordi di Parigi, potrebbe aumentare la temperatura globale di 2 gradi, trasformando per sempre il mondo come lo conosciamo.

Clicca qui, per conoscere parchi e aree verdi vicino a te!

"L'idea è quella di utilizzare l'energia rinnovabile in eccesso da impianti solari ed eolici per produrre idrogeno e poi sintetizzare con CO2 per creare idrocarburi rinnovabili come carburante" ha detto Gutknecht. L’impianto Climeworks, basato vicino al villaggio di Hinwil, nella Svizzera tedesca, offre lavoro a quarantacinque persone, fra cui molti ingegneri, e grazie alle sue avanzate tecnologie, oltre che all’energia termo dinamica di un vicino inceneritore, potrebbe riuscire a catturare entro il 2025 l’1% delle emissioni globali di CO2. I fertilizzanti così prodotti vengono utilizzati nelle serre della Gebrueder Meier Primanatura, azienda che produce verdura di ogni tipo e che spera di aumentare la crescita della sua verdura del 20-30%

Il CEO dell’azienda suppone che la CO2 catturata potrebbe avere un costo di 400 dollari a tonnellata e che in futuro dovrebbero essere attivati migliaia di altri impianti di questo tipo per riuscire ad impattare positivamente a livello globale. Ma l’efficacia dell’operazione sarà giudicabile solo dopo il primo anno di attività.

Bisogna quindi aspettare per avere informazioni più precise, ma confidiamo che i risultati saranno positivi. La Climeworks sta anche lavorando su altre idee, al momento segretissime, per riuscire ad aiutare l'ambiente e l'agricoltura.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!