Quest’anno la situazione delle risorse idriche italiane è quanto mai preoccupante. Laghi e fiumi hanno raggiunto i minimi storici, le colture sono in pericolo e molte regioni vedono già i primi razionamenti d’acqua.

Eppure cosa facciamo? Continuiamo a specare questa preziosissima fonte di vita e sussistenza, incuranti, o inconsapevoli, del rischio che corriamo, soprattutto in questa stagione, in cui usiamo molta più acqua del necessario nel vano tentativo di rinfrescarci. C’è qualcosa che possiamo fare? Certamente. Ecco 8 semplicissimi accorgimenti per risparmiare acqua, senza cambiare le nostre abitudini:

1) Iniziamo con l’applicare i cosiddetti “frangigetto” ai nostri rubinetti. Si tratta di piccoli filtri a rete che miscelano l’acqua con una certa quantità d’aria. Il flusso d’acqua è così ridotto del 50% senza effetti sul lavaggio.

2) Utilizzate lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico. La quantità d’acqua che questi elettrodomestici usano è la stessa, che si tratti di pochi elementi o di molti, a questo punto è meglio approfittarne per evitare sprechi inutili.

3) Il lavaggio auto. Molti di noi preferiscono lavare la propria auto a casa, con il classico metodo del tubo di gomma. È quasi rilassante vedere l’acqua scorrere sulla nostra macchina pulita, ma quanta h2o consumiamo in questo modo? Utilizzando invece secchi e spugne, possiamo risparmiare fino a 150 litri d’acqua.

4) Fate docce brevi. Sapete quando acqua si risparmia restando sotto la doccia 2 minuti di meno? Inoltre in estate ci sono attività molto più interessanti da fare, che restare mezz’ora sotto la doccia, no?

Clicca qui, per conoscere parchi e aree verdi vicino a te!

5) Risciacquate con cura frutta e verdura. In questa stagione è un piacere fare i propri acquisti vegetali al mercato locale, o direttamente dal contadino, acquistando frutta e verdura di stagione freschissime, ma che necessitano di essere lavate bene. Invece di lasciarle sotto l’acqua corrente, metteteli in ammollo in una ciotola d’acqua fredda. Bonus: quando avete finito, usate l’acqua per annaffiare le piante.

6) Aprite il rubinetto. Esatto, avete capito bene, aprite il rubinetto e riempite le bottiglie di plastica riutilizzabili, invece di continuare a gettar via bottiglie vuote di acqua imbottigliata. Sarà un risparmio anche di plastica.

7) Fate attenzione alle perdite idriche. L’estate è il periodo in cui si segnalano più rotture sulle tubature, a causa degli assestamenti del terreno causati dalla scarsità di piogge. Perciò controllate sempre, soprattutto nelle seconde case, che il vostro sistema idrico funzioni a dovere.

8) Annaffiate di sera. È la soluzione migliore non solo per risparmiare acqua ma anche per la salute delle piante. Di giorno, con queste temperature così elevate, l’h2o evapora più velocemente e con la luce del sole può danneggiare le foglie. Aspettate quindi il calar del sole o il mattino presto, momento in cui le piante assorbono meglio la quantità d’acqua maggiore evitando sprechi.
 

Riuscirete così non solo ad aiutare l'ambiente e vivere in modo ecosostenibile, ma anche ad evitare le salatissime bollette estive.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!