Il nostro viaggio alla scoperta di laghetti e fiumiciattoli come alternativa al mare prosegue cambiando regione. Se prima abbiamo esplorato i dintorni di Milano, ora è il turno di Torino e del Piemonte. Una regione che offre goje incantevoli, e montagne che nascondono vere e proprie perle dove poter trovare refrigerio dalle temperature bollenti della città. Su 93 zone acquatiche tenute sotto controllo dall’Arpa Piemonte, ben 91 sono zone balneabili e 78 hanno una pulizia delle acque giudicata eccellente.

1. Iniziamo dalla meravigliosa Goja del Pis, a pochi km da Torino nel comune di Almese. Qui il fiume Messa ha scavato diversi laghetti fra cui la nostra goja. Goja vuol dire pozza in dialetto, mentre pis è la cascata. Ed è infatti una deliziosa cascata di una quindicina di metri che si getta in un piccolo laghetto dalle acque fresche e rigeneranti. Vi si può arrivare anche attraverso un breve sentiero nella Val di Messa, per entrare subito in contatto con la natura, anche se vi consigliamo di informarvi per tempo sulla sua agibilità. 

2. La Cascata di Fondo si trova nel piccolo comune di Traversella, in Valchiusella. Sormontata da un ponte antico a schiena d’asino, è il torrente Ribordone a formare questa cascata. Qui la natura è incontaminata e l’acqua è verde e cristallina.

3. Per quanto riguarda invece l'Orrido di Sant’Anna, nel comune di Cannobio, il torrente Cannobino ha creato un ambiente piacevolissimo in estate, e le sue acque sfidano i più temerari con le loro basse temperature.

4. Chi ama la montagna non può fare a meno di amare anche le Guje di Garavot nella Valchiusella, a 70km dalla città. Sono due specchi d’acqua comunicanti attraverso una stretta forra, circondati da pareti rocciose levigate dal passaggio dell’acqua del fiume. Vi è anche la possibilità di fare immersioni fino a 9 m, con l’attrezzatura adatta.

5. La Riserva Naturale confluenza Orco e Malone, un parco naturale di oltre 300 ettari molto amato dai torinesi che lo considerano una sorta di mare in miniatura. Si trova fra Chivasso e Brandizzo e offre acque pulitissime, zone alberate e spiagge.

Clicca qui, per conoscere parchi e aree verdi vicino a te

6. Tumpi Bobbio Pellice, delle profonde piscine naturali lungo il torrente Guichard non lontano da Pinerolo. Le acque qui sono freddissime, ma è molto divertente tuffarsi dai vari punti a disposizione.

7. Il Lago Sirio, uno dei Cinque Laghi della Serra di Ivrea. Le sue acque sono state riconosciute come non inquinate da Legamabiente e il lago è attrezzatissimo con stabilimenti e luoghi di relax. Vi è anche una deliziosa spiaggetta libera in cui rilassarsi e riprendere fiato dopo una settimana intensa in città.

Non dimenticate mai di portare con voi il giusto equipaggiamento, soprattutto in caso di immersioni e di non lasciare sporcizia. Divertitevi ma in modo ecosostenibile!

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!