Le vacanze al mare richiamano nella nostra mente delle idee ben precise: la sabbia calda, il rumore delle onde e l’odore della crema solare, immancabile per evitare brutte sorprese.

Un team di scienziati dell’università della Florida ha infatti creato dei batteri geneticamente modificati che producono un ingrediente fondamentale per creme solari ecologiche. La sostanza in particolare prende il nome di shinorina ed in grado di assorbire le radiazioni UV.

Clicca qui, per conoscere parchi e aree verdi vicino a te!

La sostanza è disponibile in natura in alcune alghe rosse raccolte in mare, che però purtroppo non sono sempre disponibili a causa di avverse condizioni ambientali o climatiche. Per ovviare al problema della reperibilità dell’elemento base per produrre la shinorina, gli scienziati hanno inserito il gene responsabile della produzione di shinorina in alcuni cianobatteri, che quindi sono in grado di produrre la sostanza direttamente.

In questo modo la sostanza può essere prodotta in laboratorio conservando le sue doti ecologiche e naturali, per diventare la base delle prime creme solari che non danneggiano l’ambiente.

Un’alternativa ecologica ai componenti sintetici dei filtri solari che possono accumularsi negli ambienti marini, provocando danni ambientali anche considerevoli.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!