Abbandonare un animale è un reato gravissimo per tutti gli animalisti e per le persone sensibili e interessate al benessere e alla salute dei nostri amici a quattro zampe. Ma non solo, è un reato gravissimo anche per la giurisprudenza, tanto che il codice penale, con l’art. 727 c.p., prevede l’arresto fino ad un anno e un’ammenda compresa fra i 1.000 e i 10.000 euro per chi abbandona un animale. La stessa pena si attribuisce anche a chi tiene gli animali in condizioni di vita precarie e contrarie alla loro natura.

Si tratta di una legge che si pone a tutela del sentimento comune di pietà verso gli animali, per promuovere l’educazione civile attraverso la lotta all’insensibilità e alla crudeltà, punendo "non soltanto quei comportamenti che offendono il comune sentimento di pietà e mitezza verso gli animali per la loro manifesta crudeltà, ma anche quelle condotte che incidono sulla sensibilità psico-fisica degli stessi, procurando loro dolore e afflizione". Gli animali ringraziano.

Inoltre la stessa Corte di Cassazione è intervenuta più volte per valutare una serie di reati: non solo l’abbandono su strade o autostrade, il reato più gravo, ma anche lasciare l’animale da solo in giardino, sul balcone o, peggio ancora, chiuso in auto.

Clicca qui, per conoscere parchi e aree verdi vicino a te

L’ultima sentenza emessa riguarda un uomo condannato a pagare 7mila euro per aver abbandonato un cane meticcio. L’uomo ha poi contestato la decisione del giudice sostenendo di aver legato il cane alla ringhiera solo per poco tempo, prima di riprendere la strada di casa. A ciò ha unito le testimonianze della moglie, del veterinario e le fatture per le cure mediche dell’animale.

Nel frattempo il reato è caduto in prescrizione, per cui la condanna è stata annullata ma non con una pronuncia di assoluzione. Insomma, a salvare l’uomo sono stati solo i 7 anni trascorsi dal reato alla sentenza della Cassazione, a nulla altrimenti sarebbero valse le prove presentate.

Un esempio che deve far riflettere: abbandonare gli animali, oltre ad essere un atto disumano, è un reato punibile con pene, giustamente, molto severe.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!