Avete mai pensato di vivere sottoterra?

L’idea non è delle più invitanti, complice l'erronea credenza che siano buie, umide e con forte odore di muffa. Si tratta invece di una soluzione a bassissimo impatto ambientale, realizzata in cavità scavate appositamente o grotte naturali già esistenti, che spesso utilizza materiali di costruzione naturali ed ecocompatibili. Il merito delle case ipogee sta soprattutto nella loro completa integrazione con il paesaggio sottostante e nell’efficienza energetica ottimale.

Rispetto ad una casa fuori dalla terra, infatti, in una casa sotterranea la spesa energetica è molto più bassa, grazie alla temperatura stabile del suolo che protegge la casa da temperature troppo alte o troppo basse. Integrando il tutto con un impianto di produzione di energia solare i costi delle bollette vengono azzerati e la casa diviene energeticamente sufficiente.

Clicca qui, per conoscere parchi e aree verdi vicino a te

Per quanto riguarda la luce sono a disposizione numerose soluzioni per ovviare al problema, dalle grandi vetrate ai lucernari sul soffitto. Anzi, secondo l’opinione di molti architetti la luce è anche più intensa di quella in una casa tradizionale perché arriva dal soffitto, piovendo letteralmente nelle stanze.

Inoltre, grazie alla loro integrazione con il terreno, rispettano il paesaggio scomparendo quasi completamente alla vista. Ciò permette non solo di abbattere i costi di manutenzione delle facciate, ma anche di difendersi dalle condizioni climatiche estreme come uragani e temporali.

Ecco 8 eccezionali esempi:

1. Villa Vars in Svizzera

 

2. The hobbit in Nuova Zelanda

3. Il complesso di Peter Vetsch in Svizzera

4. The Brochs of Coigach in Scozia

5. Malator House in Galles

6. Aloni House in Grecia

7. Bolton Eco House in Inghilterra

8. Pendu in Inghilterra

Anche queste case hanno degli svantaggi: la difficoltà di progettazione, che deve essere studiata al dettaglio, i tempi di costruzione e i costi più elevati, che però vengono poi ammortizzati nella vita di tutti i giorni, soprattutto in termini energetici. Resta comunque una soluzione molto interessante e sempre più adottata soprattutto nelle campagne.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!