Dice il saggio “Una mela al giorno toglie il medico di torno”, una frase che abbiamo sentito ripetere spessissimo da nonni e genitori senza capirne il motivo. Recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato che il saggio ha ragione poiché le mele sono ricche, in ogni loro parte, di sali minerali fra cui calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio e zolfo, oltre che di vitamine, proteine e pectina, che contribuisce a disintossicare l’organismo.

Come si possono assumere tutte queste sostanze benefiche per il nostro organismo nel modo migliore? Attraverso l’aceto!

Si dice che già nell'antica Mesopotamia fosse un rimedio conosciuto e molto usato, così come nella Cina del 1200 a.C. I romani lo usavano per neutralizzare le possibili malattie e i conquistadores spagnoli ne consumavano in gran quantità per combattere lo scorbuto.

Clicca qui e cerca tutti gli alimentari bio più vicini a te!

Vediamo quali sono i vantaggi che l'aceto di mele ha rispetto agli altri tipi di aceto:

  • Migliora la produzione di saliva ed enzimi digestivi, portando a una diminuzione dei problemi digestivi.
  • Contribuisce al mantenimento della linea stimolando il metabolismo e attenuando il desiderio di cibi dolci.
  • Attiva le difese immunitarie uccidendo funghi e batteri grazie alla presenza di vitamina C e calcio.
  • Ha effetti benefici sulla pelle e può essere usato come rimedio per acne e funghi.
  • Allevia i dolori articolari grazie alla presenza di acido malico e contrasta la formazione di calcoli.
  • Stimola la circolazione e contribuisce al drenaggio della cellulite.
  • La pectina presente nell'aceto di mele aiuta la naturale regolarità del nostro organismo e il buon funzionamento dell’intestino, impedendo lo sviluppo dei saccaromiceti e nutrendo la flora batterica.
  • Grazie alla presenza di triterpenoidi, ricavati dalla buccia, contrasta le cellule tumorali.
  • Essendo acido può essere utilizzato anche per i suffumigi: assunto in questo modo tonifica i polmoni aiutando ad espellere il catarro e uccide gli eventuali agenti patogeni presenti nell'aria.
  • Utilizzato per fare i gargarismi allevia le afte, le gengive sanguinanti e le varie infezioni del cavo orale, oltre che essere un buon rimedio contro l’alitosi.
  • Aiuta a regolarizzare i livelli di glucosio nel sangue e la presenza di colesterolo.
  • Ha una funzione rimineralizzante ed è consigliato a chi fa molto sport per reintegrare i sali minerali persi.

È molto consigliato come condimento per verdure ed insalate, soprattutto per chi segue una dieta, perché ha meno calorie dell’aceto balsamico (21 contro 88kcal) ed è un’ottima alternativa al sale. Inoltre ha un sapore delicato che non modifica quello degli alimenti a cui viene aggiunto.

È poi molto importante che fra i suoi ingredienti figuri anche la polpa di mela, non solo buccia e torsolo perché è dalla mela completa che derivano la maggior parte delle proprietà benefiche.

Un metodo per assumerne una buona quantità è quello di mescolare 2 cucchiaini di aceto di mele e 1 di miele in un bicchiere d’acqua. Usato come tonico ogni mattina previene le malattie, grazie al suo contenuto vitaminico, minerale ed enzimatico.

Mentre invece frullando un vasetto di yogurt naturale, un cucchiaio di ceto di mele, un po’ di erbe aromatiche, si può ottenere una salsa gustosissima per insalate e pesce.

Naturalmente i suoi effetti benefici scompaiono in caso di abuso. Una grande quantità, infatti, può rovinare lo smalto dei denti e può provocare nausea e dolori addominali; come tutti gli alimenti, quindi, assunto in piccole dosi, soprattutto miscelato nei classici rimedi della nonna, è un vero toccasana per la nostra salute.

Trovi tantissimi altri consigli utili e semplici per la quotidianità nella nostra guida pratica al risparmio ecosostenibile. Scaricala, è gratis!